Tutt'altro che sereno il clima che attende l'AS Roma di Rudi Garcia, impegnati nella sfida valida per il diciassettesimo turno di Serie A contro il Genoa di Gian Piero Gasperini. I capitolini non vincono dall'ormai lontano derby di campionato, quando l'8 novembre sconfissero la Lazio per 2-0. Per tale ragione e soprattutto per l'involuzione mostrata in campo sul piano del gioco la panchina di Rudi Garcia è appesa ad un filo. Un filo chiamato Roma-Genoa, analizziamo allora insieme quella che potrebbe essere la probabile formazione del tecnico francese in questa delicatissima sfida.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Serie A

Gli indisponibili: c'è ancora lavoro nell'infermeria di Trigoria

Non potrà contare Rudi Garcia sui lungodegenti. Il centrocampista olandese Strootman è ancora alle prese con il problema al ginocchio che di fatto gli ha quasi impedito, eccezzion fatta per poche apparizioni, di scendere in campo nella passata stagione.

Ai box anche i giovani Capradossi, che sembra ormai prossimo al rientro ed il giovane attaccante argentino Ponce, da poco finito sotto i ferri sempre per un infortunio al ginocchio. Resterà ancora fuori capitan Totti, il suo rientro è atteso per gennaio, così come per il terzino greco Torosidis.

La probabile formazione: torna Gervinho?

Non solo brutte notizie dall'infermeria per il tecnico transalpino. Infatti dopo le noie muscolari sembra pronto al rientro Gervinho. L'ivoriano a più riprese è sembrato il vero insostituibile dello scacchiere tattico di Garcia, anche se potrebbe essere impiegato solo part time.

Nel consueto modulo 4-3-3 tra i pali quasi certo il rientro di Szczesny, dopo il riposo concessogli in Coppa Italia. A destra scalerà Alessandro Florenzi parso un po' appannato nelle ultime uscite, al centro il greco Manolas farà coppia con un ritrovato Rüdiger mentre sulla sinistra sarà schierato il francese Digne.

I migliori video del giorno

Sulla linea mediana Daniele De Rossi sarà affiancato quasi certamente da Miralem Pjanic, anche lui opaco dopo un brillante inizio di stagione e Radja Nainggolan. Nel tridente due maglie per tre calciatori: Salah, Gervinho, Iago Falque, con l'ivoriano e lo spagnolo favoriti sull'egiziano, pronti ad ispirare Edin Dzeko chiamato anch'egli ad una prova di orgoglio.