Serse Cosmi e il suo Trapani costringono al secondo pari consecutivo la capolista Crotone concedendo pochi spazi e quindi pochissime occasioni da gol agli uomini di Juric poco brillanti sia dal punto di vista fisico che da quello della manovra corale. I padroni di casa si schierano con un 3-4-3 molto offensivo. Davanti a Cordaz tre centrali: Ferrari Yao Cremonesi, quattro centrocampisti Capezzi e Barberis centrali con Balasa a destra e Martella a sinistra  i tre davanti sono l’ariete Budimir e ai lati Stoian (a sinistra) e Rizzi (a destra).

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Serie B

Gli ospiti rispondono con un 5-4-1 Nicolas in porta quattro difensori, da destra a sinistra, Fazio Pagliarulo Eramo Scognamiglio Rizzato i quattro centrocampisti Raffaello Cavagna Coronado e Nadarevic e l’unica punta Citro.

Primo Tempo

In avvio sono i padroni di casa a dettare il ritmo cercando di aggredire la partita e portarsi subito al gol. Cosi al 5° minuto si conquistano un calcio di punizione dal limite. Batte Stoian, palla che finisce sull’esterno della rete sfiorando il palo. Dopo i primi dieci minuti, gli ospiti prendono le misure alla capolista concedendo pochissimo anche a causa della manovra troppo lenta del Crotone. Dunque nel primo tempo si segnalano per i locali un sinistro da fuori di Rizzi parato facilmente dal portiere e un tiro al volo di Capezzi dal limite finito alto, attorno alla mezz’ora. Per il Trapani invece due conclusioni da fuori di Cavagna negli ultimi dieci minuti della frazione: una messa in angolo da Cordaz, l’altra finita  larga. La ripresa ricalca lo stesso canovaccio tattico del primo tempo: Trapani che si difende ordinatamente e riparte, il Crotone che non riesce a rendersi pericoloso nonostante cerchi di fare la partita.

I migliori video del giorno

Secondo Tempo

Ad inizio ripresa però è il Trapani ad andare vicino al gol con Coronado che colpisce di testa ma non indirizza verso la porta, bensì a lato. Poi al ventesimo è Balasa, sugli sviluppi di un corner per il Crotone, a rendersi pericoloso: prima non riesce a calciare verso la porta poi, riconquistata palla, spara addosso al difensore da buona posizione. La partita si trascina, senza grandi emozioni, fino al novantesimo quando Coronado in ripartenza arriva fino al limite dell’ area, calcia, ma il suo tiro si stampa sul palo e finisce fuori. Il Crotone prova dunque, nel recupero, un assalto finale e su un cross dalla sinistra Palladino (entrato nella ripresa al posto di Ricci) tocca di testa ma il pallone finisce sulla parte superiore della traversa e poi fuori.

L’esito Finale

Un pari a nostro avviso giusto. Il Trapani consolida la sua posizione a centro classifica, il Crotone invece se vuole continuare il sogno di una promozione nella massima serie deve ricominciare a vincere.