Sembra conclusa l'era di Rudi Garcia all'AS Roma. Il tecnico transalpino con ogni probabilità sarà presto sollevato dall'incarico di allenatore della Roma. Fatali per il tecnico francese il pessimo finale di campionato della scorsa stagione e molte prestazioni tutt'altro che memorabili durante la stagione in corso. Debaclè e scarsa incisività che hanno raffreddato l'affetto della tifoseria capitolina e gli umori di una squadra costruita in estate per la conquista dello scudetto.

Tornerà Spalletti sulla panchina della Roma?

Tra i principali indiziati alla guida della Roma troviamo Luciano Spalletti.

Il tecnico di Certaldo ha tra i punti a suo favore la conoscenza della piazza. Infatti, nella sua precedente esperienza in giallorosso, durata dal 2005 al 2009, il toscanoha conquistato due volte la Coppa Italia ed una Super Coppa Italiana, sfiorando più volte il titolo della massima serie. Memorabili le sfide di quelle stagioni contro l'Inter allenata prima da Mancini e poi da Mourinho. Le alternativepotrebbero essere la soluzione interna Alberto De Rossi o l'ex Milan e Inter Leonardo.

Laprobabile formazione della 'nuova Roma'

A sette punti dalla vetta delcampionato e con l'affascinante sfida di Champions League contro il Real Madrid. È questo lo scenario che aspetterà il nuovo tecnico della Roma.

Tra le principali missioni, sicuramente c'è quella di puntellare il reparto difensivo parso molto spesso troppo vulnerabile.

Qualora dovesse essere scelto come nuovo allenatore Spalletti, allora è prevedibile che i giallorossi possano optare per il modulo tattico 4-2-3-1 tanto caro al toscano. In questa ipotetica probabile formazione della Roma è facile immaginare:Szczesny tra i pali, Torosidis a destra potrebbe dare una mano ai centrali Manolas e Ruediger, mentre Lucas Digne dovrebbe essere confermato sul settore sinistro.

Il tandem di mediani dovrebbe essere composto da De Rossi e Nainggolan mentre nella batteria dei tre trequartisti è facile immaginare Salah, Pjanic e Florenzi con Edin Dzeko unico terminale offensivo.

Tutto è ancora da decidere, ma quel che è certo che i tifosi e la società sono stanchi di una Roma poco vincente. Basterà l'eventuale cambio di allenatore per vedere una Roma vincente sin dal prossimo turno? Ai posteri l'ardua sentenza.