Nella giornata delle vittorie in trasferta, il Genoa mette a segno il 'colpaccio' a Bergamo, battendo per 2-0 (nel finale di gara) l'Atalanta e ponendo fine al 'periodaccio' rappresentato dalle cinque sconfitte consecutive. Primo tempo abulico con i bergamaschi che cercano di fare la partita ma senza mai rendersi pericolosi: partita che, si intuisce, possa essere sbloccata solo grazie a qualche episodio isolato. Episodio che arriva soloal trentaquattresimo della ripresa con un cross di Rincon che viene deviato al volo da Dzemaili (appena entrato in campo): splendida la coordinazione del nazionale svizzero che, in mezza rovesciata, batte Sportiello.

Passano due minuti e i rossoblu raddoppiano: Laxalt dalla sinistra confeziona un assist perfetto per Leonardo Pavoletti che non ha nessuna difficoltà a spingere il pallone in fondo al sacco.

Atalanta che ospiterà allo Stadio Atleti Azzurri d'Italia l'Inter, reduce dalla sconfitta in casa contro il Sassuolo (sabato 16 gennaio, calcio d'inizio alle ore 15); per il Genoa, invece, match casalingo all'ora di pranzo, domenica 17, contro il Palermo che ha battuto il Verona al 'Bentegodi'.

Atalanta-Genoa: Reja 'Troppa voglia di vincere', Gasperini 'Gruppo unito'

C'era voglia di vincere: sintetizza così la partita Edi Reja parlando, però, anche di stanchezza: 'Il Genoa era chiuso dietro e poi ripartiva: loro hanno sfruttato le giuste opportunità che si sono presentate quando noi cercavamo di attaccare.'

Gasperini, invece, parla di gruppo unito anche dopo le sconfitte: 'La vittoria contro l'Atalanta non sistema tutto, ma era un momento difficile, complicato: probabilmente ci aiuterà a superarlo'.

Atalanta-Genoa, voti Gazzetta dello Sport Fantacalcio serie A, domenica 10 gennaio 2016

Alberto Grassi si fa sempre trovare, è uno dei ragazzi più interessanti di questo campionato.

Sportiello 6 e due reti subite; Bellini 5 (Monachello 6), Toloi 6, Paletta 5 e ammonizione, Brivio 5,5; Grassi 6 (Migliaccio 6), Cigarini 5,5, Kurtic 5 (Estigarribia senza voto); D'Alessandro 5 e ammonizione, Denis 5, Gomez 5.

L'ingresso in campo di Diego Capel dà la carica al Genoa: non segna ma cambia il match rossoblu.

Perin 6; Munoz 6, Burdisso 6, Izzo 6,5 e ammonizione; Laxalt 6,5 e assist, Rincon 6,5 e assist, Rigoni 7 (Dzemaili 6,5 ammonizione e una rete segnata), Tachtsidis 6,5, Ansaldi 6; Suso 5 e ammonizione (Capel 7), Pavoletti 6,5 e un gol realizzato.