I tifosi della Salernitana spingono per il ribaltone. Hanno chiesto la testa di Menichini al termine del pari interno col Vicenza e con ancora più vigore dopo la penalizzazione di cinque punti del Lanciano (un punto potrebbe essere "scontato"in Appello). Nonostante tutti gli orrori di questa travagliata stagione, il club granata resta a tre punti dalla salvezza diretta e vicinissima ai play out: ma senza un cambio deciso di marcia la permanenza in B è un miraggio. I tifosi hanno manifestato le proprie perplessità nel corso di un incontro notturno con alcuni dirigenti granata.

Il tam tam si è spostato sui social network: Menichini è ormai sfiduciato dalla piazza, ma Lotito sembra intenzionato a concedergli un'altra chance. Non lo dice a chiare lettere ma è perplesso anche il criticatissimo Fabiani.

Alta tensione nello spogliatoio: caso Ceccarelli

Chissà che qualcosa non cambi nelle prossime ore. Anche perché un ribaltone in caso di mancato risultato con il Livorno sarebbe del tutto inutile. La sfida con gli amaranto ha il sapore dell'ultima spiaggia ed un nuovo fallimento vorrebbe, in buona sostanza, mettere un piede fuori dalla Serie B. A quel punto più che un nuovo allenatore ci vorrebbe un miracolo per evitare l'inferno della Lega Pro.

Inutile un ribaltone in caso di passo falsocol Livorno

Menichini sembra non essere in sintoniaanche conparte dello spogliatoio (le dichiarazioni di Ceccarelli e le tensioni con Zito fanno intuire che c'è poca serenità nell'entourage granata). Resettare tutto potrebbe portare una nuova ventata di entusiasmo. Un disperato ed ultimo tentativo di rimettere la barca in rotta prima ed evitare in extremis il naufragio.

Il ritorno di Torrente non sembra però stuzzicare più di tanto Lotito mentre contattare un terzo allenatore (Calori), e quindi pagare un nuovo stipendio, sembra non essere nei piani della società. La società granata vorrebbe affidare la panchina a Ciro De Cesare, tecnico della Berretti, affiancato da un tecnico con il patentino di prima categoria. Un'ipotesi che, al momento, non mette d'accordo tutte le anime della società ma che nelle prossime ore potrebbe tornare clamorosamente in auge.