Il Cagliari dopo aver chiuso i primi acquisti nel mercato estivodimostra di avere le idee ben chiare sia per ciò che concerne i tasselli mancanti per rendere la rosa ancora più competitiva, sia per il discorso legato alle cessioni che verranno fatte per fare cassa e poter spendere ulteriori risorse sul mercato.

Il Cagliari ha puntato in maniera chiara due terzini, uno per lato per creare una difesa più forte

Il primo tassello Bruno Alves è il classico centrale difensivo, il comandante del reparto che ben si dovrebbe integrare con Salamon o Ceppitelli; i terzini a disposizione della rosa al momento sono Pisacane a destra e Murru a sinistra, due elementi che in serie B hanno fornito ampie garanzie ma che nella massima serie sarebbero da testare, soprattutto il primo.

Questo ha spinto Capozucca ed il suo entourage a sondare il mercato per cercare due rinforzi adeguati che possano, guidare i due compagni nella crescita; dando per certa oltre alla partenza di Barreca rientrato dal prestito al Torino e pensando che la cessione di Balzano, probabilmente in una squadra di serie B (si vocifera il Cesena) sia assolutamente assodata.

Ecco che Capozucca sta provando a tessere i rapporti con l'Inter, una delle big della serie A, per avere notizie circa Davide Santon, dichiarato cedibile da Mancini che lo ha poco utilizzato e lo considera un esubero, questo significherebbe tentare un approccio ed una chiusura lampo della trattativa ad un costo non da capogiro.

Forse il problema potrebbe essere rappresentato dall'ingaggio del calciatore, scoglio al quale però si potrebbe evitare spalmando lo stesso in tre anni di contratto e con un'eventuale partecipazione economica dei meneghini vogliosi di liberarsi di un calciatore sul quale hanno già deciso di non puntare.

Davide Santon è certamente un buon elemento, italiano e con buona tecnica anche se, ultimamente, ha evidenziato alcuni problemini fisici di troppo; l'altro interessamento è per Cristiano Piccini, sempre un terzino destro classe 1992 di proprietà del Betis Siviglia, dove quest'anno ha collezionato ben 28 presenze dopo che, in Italia, aveva vestito le maglie di Livorno, Carrarese e Fiorentina.

Davvero te la sei persa?
Clicca il bottone sotto per rimanere aggiornato sulle news che non puoi perdere, non appena succedono.
Calciomercato

Insomma un buon elemento con un costo di circa 1 milione di euro; l'alternativa è Davide Calabria giovane di proprietà Milan che il ds cagliaritano stima parecchio, ma che il Milan, attivo sul mercato in queste ore, considera un punto fermo sul quale ricostruire la propria squadra a larga impronta italiana e costituita da giovani di prospettiva, proprio come il terzino proveniente dalle giovanili rossonere.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto