La Colombia fa fuori il Paraguay al Rose Bowl di Pasadena mettendo ancora in mostra le qualità dei suoi tanti fuoriclasse. Gli uomini di Pekerman ottengono dunque la seconda vittoria consecutiva e staccano il biglietto per il secondo turno della Copa America del Centenario. Nell'altro match del girone, i padroni di casa statunitensi travolgono il Costarica.

Colombia-Paraguay 2-1

La premiata ditta Bacca-Rodriguez è entrata in azione e la gara è stata decisa dal gran primo tempo disputato dai Cafeteros.

Il match si è sbloccato dopo 11', su un corner battuto da James Rodriguez è intervenuto in area, di testa, Carlos Bacca la cui incornata si è insaccata sotto la traversa. Colombiani ancora avanti al 16', Diaz innesca Rodriguez la cui conclusione viene però parata da Villar. La formazione allenata da Josè Pekerman insiste ed al 30' perviene al 2-0 con James Rodriguez, servito da Cardona, il cui sinistro si infila nell'angolino basso alla destra del portiere paraguaiano. Il primo tentativo del Paraguay verso la porta difesa da Ospina cade in pieno recupero del primo tempo, l'estremo difensore risponde bene alla conclusione di Lezcano.

Nel secondo tempo gli uomini di Ramon Diaz alzano il baricentro o, almeno, ci provano. Ospina è nuovamente reattivo al 17' sul colpo di testa di Romero ma nulla può al 26' sulla forte conclusione da fuori di Ayala. La Colombia a questo punto si risveglia, al 37' sfiora il terzo gol e nella circostanza il palo salva Villar dal destro di Cardona. Lo stesso Cardona impegna il portiere avversario 2' dopo. Il Paraguay chiude il match in dieci uomini per l'espulsione di Romero, causa doppia ammonizione.

Il risultato comunque non cambia più, la Colombia raggiunge quota 6 in classifica e può festeggiare la qualificazione alla seconda fase.

Il tabellino

Colombia (4-2-3-1): Ospina; Arias, Zapata (44' st. Mina), Murillo, Diaz; Perez (12' st. Celis), Torres; Cuadrado (41' st. Moreno), Rodriguez, Cardona; Bacca. All. Pekerman

Paraguay (4-2-3-1): Villar; Valdez, Gomez, Da Silva, Samudio; Piris (1' st. Ayala), Ortiz; Romero, Almiron, E. Benitez (1' st. J. Benitez), Lezcano (22' st. Sanabria). All. Diaz

Arbitro: Lopes (Brasile)

Reti: 11' Bacca (C), 30' Rodriguez (C), 26' st.

Ayala (P)

USA-Costarica 4-0

Bastano 42' minuti agli Stati Uniti per chiudere la pratica Costarica e rialzare la testa dopo la sconfitta dell'esordio ad opera della Colombia. La larga vittoria ottenuta in quel di Chicago consente alla nazionale a stelle e strisce di ottenere i primi tre punti e di fare un significativo balzo in avanti verso il passaggio del turno. Gli uomini di Jurgen Klinsmann sbloccano il match dopo 9' su calcio di rigore, concesso dall'arbitro per un fallo in area di Gamboa ai danni di Wood.

Dal dischetto ha realizzato l'esperto Clint Dempsey. Il Costarica ha provato a reagire, al 15' Ruiz ha servito Bolanos il cui tentativo è stato parato da Guzan. Al 37' il raddoppio degli Stati Uniti ad opera di Jones che, innescato da Dempsey, ha lasciato partire un destro da fuori che non ha lasciato scampo a Pemberton. Il tris è arrivato prima del riposo, ancora Dempsey al 42' ha fornito un prezioso assist all'indirizzo di Wood che dal centro dell'area ha fatto secco ancora una volta l'estremo difensore costaricano.

Gara senza storia nella ripresa, poco da raccontare a parte un palo del Costarica colpito di testa da Ruiz sugli sviluppi di un corner ed il quarto gol statunitense siglato da Zusi a 3' dalla fine del tempo regolamentare.

Il tabellino

USA (4-3-3): Guzan; Yedlin, Cameron, Brooks, Johnson; Bradley, Jones, Bedoya (37' st. Beckerman); Wood (24' st. Zusi), Dempsey (32' st. Wondolowski), Zardes. All. Klinsmann

Costarica (5-4-1): Pemberton; Matarrita, Acosta, Duarte, Calvo, Gamboa (1' st. Salvatierra); Bolanos, Borges, Ruiz, Campbell (1' st.

Azofeifa); Urena (17' pt. Saborio). All. Ramirez

Arbitro: Olmedo (Ecuador)

Reti: 9' Dempsey rig, 37' Jones, 42' Wood, 42' st. Zusi

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto