Una notizia che ha del clamoroso, e che brucia le speranze dei tifosi, di aver finalmente trovato una linea vincente: Mancini sta decidendo da giorni di abbandonare Milano. I principali colpevoli di questa decisione sono i nuovi proprietari cinesi, che tolgono a Mancini la certezza di un progetto ben delineato, e già iniziato con Thohir questa stagione. 

Tutto da rifare, insomma, ed un progetto completamente nuovo da seguire e mettere in atto.

Il tecnico di Jesi ha già incontrato i nuovi membri dell'Inter, ma non è rimasto per nulla soddisfatto. Nei prossimi giorni ci sarà un nuovo faccia a faccia tra Mancini ed il gruppo Suning, ma l'idea dell' allenatore è chiara: nuova società, nuovo allenatore (forse).

Mancini e il progetto con Thohir

In principio fu Thohir a voler riportare l'ex squadra di Moratti ai fasti di un tempo. Il progetto era chiaro: acquisti importanti, un grande allenatore che svolgesse il ruolo di manager (Mancini) e l'Inter sarebbe tornata in pochi anni a lottare per i primi posti in campionato. 

Ed infatti, quest'anno, lasciando comunque spazio a dubbi e critiche, l'Inter ha gettato le basi di questo ambizioso piano: due bomber di classe e razza come Icardi e Jovetic, una difesa granitica, almeno nella prima parte di stagione, rinforzata dagli acuisti di Telles, Murillo e Miranda, ed un centrocampo brutto, sporco e cattivo, ma con un'unica pecca: la mancanza di un regista di classe.

Insomma, il progetto era partito bene ed aveva bisogno solamente di qualche rifinizione. Ma poi l'ingresso del gruppo cinese rovina tutto: nuova società significa nuovo progetto. Così, i dubbi di Mancini paiono legittimi, visto che si ritroverà a fare i conti con un club tutto da rifare, buttando in aria quelle basi che lui, con fatica, aveva costruito.

I nomi in caso di sostituzione

A Milano già comincia il toto-allenatore, che vede tra i papabili per la prossima panchina nero-azzurra, soprattutto due nomi: "El cholo" Simeone e l'ex CT della nazionale italiana Cesare Prandelli.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Inter

Il primo sembra difficile da convincere, anche se ha chiesto a chiare lettere investimenti importanti per l'Atletico; se questi non dovessero arrivare, allora la situazione cambierà radicalmente.

Il secondo più probabile, ma con due insidie non semplici da risolvere: Prandelli è già stato contattato da Lazio e Atalanta, quindi bisogna decidere in fretta per non vederselo "rubare" sotto al naso. Inoltre è un nome che non entusiasma particolarmente l'ambiente Interista, suscitando già molti dubbi sul suo futuro operato e sull'ambizione del gruppo Cinese.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto