E' andata purtroppo male. Germania-Italia ha visto vincere ai tedeschi dopo i calci di rigore, ad oltranza. A fallire il penalty decisivo è stato Darmian. I tempi regolamentari e quelli supplementari si erano chiusi sull'1-1, dopo una grande prestazione da parte degli azzurri di Conte. La Germania è passata in vantaggio con Ozil, ma l'Italia ha reagito immediatamente trovando il gol del pareggio con Bonucci su calcio di rigore. Dopo 120 minuti di battaglia, decisiva è stata la lotteria dei rigori, dove è stata più brava la squadra di Loew.

Ecco le pagelle azzurre.

I voti dell'Italia

Buffon 9: merita il voto migliore, perché se l'Italia non incassa subito il secondo gol lo deve al suo portierone, che compie un vero e proprio miracolo su Mario Gomez. Impressionante.

Barzagli 7: difficile dire chi sia il leader della retroguardia dell'Italia. Di sicuro lui ci mette grande esperienza e solidità. Un numero uno.

Bonucci 7: uno dei migliori di Germania-Italia e non soltanto per il rigore dell'1-1. Sempre sicuro in difesa, sempre lucido quando deve giocare il pallone.

Anche lui sbaglia dal dischetto, quando i rigori si fanno pesanti.

Chiellini 7: battibecca con Muller per tutto l'incontro, concreto fino alla fine, nonostante un problema al polpaccio. Dal 120' Zaza ng: entra solo per i calci di rigore, peccato che lo sbagli.

Florenzi 6: un voto sufficiente nelle pagelle di Germania-Italia per il romanista, generoso come sempre ma anche molto impreciso negli appoggi. Esce sfinito. Dal 85' Darmian 6: si piazza sul binario destro e va avanti e indietro, sempre al servizio della squadra.

Sbaglia il rigore decisivo, che peccato.

Sturaro 6.5: il forfait di De Rossi gli consente di giocare da titolare questo quarto di finale di Euro 2016. Il mediano della Juve gioca da mastino sui centrocampisti tedeschi e non demerita.

Parolo 7: gioca in un ruolo che non è prettamente il suo, ma se la cava abbastanza bene contro avversari sicuramente più dotati tecnicamente.

Giaccherini 7: ancora una volta gioca una partita magistrale sotto il profilo tattico. Un maratoneta prestato al calcio.

De Sciglio 6.5: un'altra prova convincente sul binario sinistro.

Pellè 7: lotta come un leone contro i giganti della difesa tedesca, a tenere palla con il suo fisico. Spesso gli riesce. Peccato per il rigore fallito.

Eder 6.5: tanto lavoro oscuro per l'attaccante, che ha sbattuto contro la difesa tedesca, ma che nello stesso tempo ha pressato su tutti i palloni. Dal 107' Insigne ng: ha troppo poco tempo per incidere, poche chance per trovare il guizzo vincente.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto