Entra nel vivo la stagione del Crotone che, nella giornata di domenica 14 agosto, debutterà ufficialmente nel terzo turno eliminatorio di Tim Cup 2016/17. Gli "squali", a causa dei lavori di ammodernamento e ampliamento dello Stadio Comunale "Ezio Scida",hanno subito da parte della Lega di Serie A l'inversione di campo e quindi, diversamente da come stabilito su tabellone, dovranno giocare in trasferta allo Stadio "Marcantonio Bentegodi" contro l'Hellas Verona, squadra retrocessa dalla Serie A nell'ultimo torneo, ma che punta nuovamente alla promozione diretta.

Rinforzo dalla Francia

Per affrontare al meglio questa stagione calcistica che si prospetta quanto mai difficile per la matricola calabrese, la dirigenza rossoblù, nella persona del Direttore Sportivo Beppe Ursino,è alla ricerca di rinforzi utili a migliorare e completare in ogni reparto la rosa affidata al tecnico Davide Nicola. L'ultimo nome per l'attacco è quello diDylan Saint-Louis, classe 1995, di proprietà delSaint-Etienne.

Un'operazione possibile per gli "squali" che, nelle ultime settimane, hanno chiuso con l'Elfsborg (serie A svedese) l'acquisto a titolo definitivo di Marcus Rohden, altro calciatore alla prima esperienza in Italia. Per lui sono state solo nove le presenze con una rete all'attivo durante il prestito alla squadra dell'Evian, militante nel campionato di Ligue 2.

La notizia è stata riportata nella serata di martedì 9 agosto dall'emittente Pay-Tv"SkySport", che ha confermato l'interesse della società calabrese per il centravanti transalpino, attiva anche su altri fronti di mercato.DylanSaint-Louis è nato a Gonesse (Francia) e ha ricoperto in passato sia il ruolo di punta centrale - grazie ai suo metro e ottantaquattro centimetri - sia quello di ala sinistra.

Allo stesso tempo,sembra perdere quota la possibilità di un ritorno in prestito dell'attaccante croato Ante Budimir, di proprietà della Sampdoria, anche a causa della possibile partenza dal club ligure di Antonio Cassano, accostato nelle ultime ore a Udinese, Sassuolo e Virtus Entella.