Una Juve a metà. Termina con un pareggio l'esordio in Champions per la Juventus. A Torino i bianconeri non vanno oltre lo 0-0 nella prima sfida del girone H contro il Siviglia. La Juventus scende in campo con il 3-5-2. Allegri a centrocampo sceglie Asamoah al fianco di Lemina e Khedira, sugli esterni Dani Alves ed Evra. Pjanic e Benatia partono dalla panchina. In attacco la coppia argentina Dybala-Higuain.

Il Siviglia deve rinunciare a Nasri, Krohn-Delhi e Tremoulinas. Tra i pali c’è Rico, Sirigu parte dalla panchina.

In attacco gli spagnoli presentano un tridente con Sarabia, Vitolo e l’ex Palermo Vazquez. La Juventus parte bene: bianconeri insidiosi in avvio con Khedira che sfiora il gol in almeno due occasioni. Higuain si vede poco, l'argentino attesissimo èsorvegliato speciale ma non trova spunti nel primo tempo.

Nella ripresa la Juventus insiste, e si vede finalmente Higuain: cross dalla destra, colpo di testa impetuoso e pallone che si stampa sulla traversa. Sfortunato nell'occasione il "Pipita" che indirizza bene la sfera con un colpo di testa straordinario, ma il pallone si stampa sul legno.

Al 68’ doppia sostituzione per Allegri che manda in campo Pjanic e Alex Sandro: é proprio il difensore brasiliano a sfiorare ancora il gol con un colpo di testa che prova a sorprendere il portiere, bravo a distendersi e a negare il gol.Nel finale spazio anche a Pjaca, in campo al posto di Dybala, ma ormai è troppo tardi. La porta resta inviolata nonostante le buone azioni dei bianconeri.Niente da fare per la Juventus: la gara finisce in parità sul risultato di 0-0.

Allegri a fine gara recrimina: "È stata una partita difficile.

Davvero te la sei persa?
Clicca il bottone sotto per rimanere aggiornato sulle news che non puoi perdere, non appena succedono.
Juventus Champions League

Nel primo tempo abbiamo avuto occasioni importanti ma non siamo riusciti a vincere. Non abbiamo concesso neanche un tiro in porta. In queste competizioni bisogna essere più concreti. Dobbiamo migliorare. Ci sono tutti i presupposti."

Nell'altra sfida tra Lione e Dinamo Zagabria. Tris dei francesi che trovano subito il vantaggio con un bel colpo di testa di Tolissoal 13’ e poi dilagano con Ferri e Cornet. Finisce 3-0. Un risultato rotondo che proietta il Lione in testa al girone H. Tra due settimane si ritorna in campo.

I bianconeri affronteranno la trasferta diZagabria contro la Dinamo.

Intanto non c’è tempo per recriminare: domenica in campionato la squadra di Allegri è impegnata nella difficile trasferta conto l’Inter a San Siro. Intanto i nerazzurri saranno impegnati questa sera contro il l'Hapoel Beer Sheva in Europa League(calcio d'inizio ore21.05).

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto