Martedì 27 settembre scatta la seconda giornata della fase a gironi di Champions League. E nel girone H la Juventus è di scena a Zagabria contro la Dinamo. Dopo il pareggio a reti bianche all’esordio casalingo con il Siviglia, allo stadio Maksimir per i bianconeri è d’obbligo la vittoria. La Dinamo proviene invece dalla netta sconfitta sul campo del Lione (3-0).

Fischio d’inizio della partita alle ore 20:45, per quanto riguarda la diretta televisiva l’appuntamento è riservato ai soli abbonati Mediaset Premium sul canale Premium Sport, anche in streaming tramite il servizio offerto dalla stessa piattaforma utilizzando l’app Premium Play.

Per vedere invece in chiaro le immagini salienti di Dinamo Zagabria-Juventus, e di tutte le altre partite in programma nella serata di martedì, bisognerà attendere le 23:50, quando su Italia 1 inizierà la rubrica dedicata alla Champions, Speciale Champions League.

Così in campo

Mantenuta la testa della classifica di Serie A con la vittoria di misura in casa del Palermo, il team di Max Allegri è ora chiamato alla prima vittoria stagionale in Europa. In panchina nella sua Palermo, in attacco dovrebbe rientrare Dybala. Ancora out Marchisio, un’assenza che i bianconeri stanno soffrendo molto.

Terza della classe nel campionato croato, con gli stessi punti dell’Osijek e uno in meno della capolista Rijeka, la dinamo di mister Zeljko Sopic è reduce dalla vittoria nel derby sul campo della Lokomotiv con il gol di Benkovic sul finire di gara .

Probabili formazioni

Juventus (3-5-2): Buffon; Barzagli, Bonucci, Chiellini; Cuadrado, Pjanic, Khedira, Lemina, Evra; Higuain, Dybala. All.: Allegri

Dinamo Zagabria (4-2-3-1): Semper; Stojanovic, Sigali, Schildenfeld, Pivaric; Machado, Jonas; Soudani, Coric, Fernandes; Henriquez. All.: Sopic

Precedenti e pronostico

Nessun precedente diretto tra le due squadre.

In altro ambito Uefa il club croato in passato si è però confrontato con diverse altre squadre italiane, vincendo solo 3 volte in 17 partite: 2-1 contro la Fiorentina nel ritorno della semifinale di Coppe delle Coppe 1961, dopo che i viola avevano vinto 3-0 l’andata, e due volte per 1-0 in Coppa Uefa contro Torino (1977) e Parma (2000).

Un solo confronto invece dei bianconeri con il calcio croato, il Rijeka nei quarti di Coppa della Coppe 1980: in Croazia fu 0-0, a Torino vinse 2-0 la Juve con le firme di Causio e Bettega. Pronostico: 2.

Segui la pagina Juventus
Segui
Segui la pagina Champions League
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!