Riparte il campionato di Serie A e con esso la sfida di milioni di “fantacalcisti” in fermento, almeno fino alle 17.59, per inserire la squadra giusta perbattere l’avversario e avanzare nella classifica del proprio personalissimo torneo. In vista del terzo turno andiamo ad analizzare partita per partita i calciatori che, molto probabilmente, scenderanno in campo.

Fantacalcio, giochiamo d’anticipo

Juventus-Sassuolo.

Formazione confermata, almeno per 9 undicesimi, quella di Allegri che oggi, contro i neroverdi di Di Francesco, schiererà due novità rispetto al match vinto all’Olimpico contro la Lazio: Higuain dal primo minuto e Lichtsteiner in luogo di Dani Alves, a sinistra invece, ballottaggio Evra-Alex Sandro, in difesa confermato Benatia per Barzagli. Per il Sassuolo tutti confermati eccezion fatta, per Berardi infortunato che verrà sostituito da Ragusa.

Palermo-Napoli. Al Barbera, formazione tipo per gli azzurri di Sarri che schiererà i soliti 11 con Milik e Mertens favoriti nei confronti di Gabbiadini e Insigne. Per la prima di De Zerbi, i rosanero cambiano volto con l’inedito 4-3-3 e 4 nuovi innesti dal primo minuto: Rajkovic, Henrique, Sallai e Embalo (preferito a Diamanti non ancora al top).

Le formazioni della domenica

Bologna-Cagliari. Nel lunch match fra Bologna e Cagliari, poche novità per entrambe le compagini col Bologna che conferma Da Costa al posto dell’infortunato Mirante e schiera Viviani in regia.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Calciomercato Fantacalcio

In avanti ancora tridente con Destro, Verdi e Krejci. Per Il Cagliari di Rastelli, si giocano una maglia da titolare sulla trequarti uno fra Barella e Farias, col primo in lieve vantaggio.

Per Atalanta-Torino i bergamaschi scenderanno all’Azzurri d’Italia con una sola novità di rilievo, dettata dal mercato, con Grassi in regia affiancato da Kurtic e Kessiè, in attacco confermati Spinazzola, Paloschi e Gomez.

Sponda Toro, i maggiori grattacapi per Miha provenogono da un attacco decimato che dovrebbe prevedere, abili e arruolabili, i soli Boye, Falque, con Martinez in forte dubbio (si scalda Zappacosta).

Chievo-Lazio. A Verona, il Chievo si affiderà alla solita rodata squadra e al 4-3-1-2 caro a Maran, con in attacco il trio che stese l’Inter alla prima di campionato Birsa, Inglese, Meggiorini. In casa Lazio molti dubbi fra i quali Radu/Lukaku, Bastos/Hoedt, Keita/Luis Alberto con i primi in lieve vantaggio.

Al Ferraris per Genoa-Fiorentina, Juric si affiderà agli undici che hanno già disputato le prime due di campionato (Perin, Izzo, Burdisso, Munoz, Laxalt, Lazovic, Rincon, Veloso, Ocampos, Pavoletti e Ntcham). I viola, ancora orfani di Vecino schiereranno la formazione tipo con l’unica eccezione di Tello a sostegno, con Ilicic e Bernardeschi, di Kalinic.

Milan-Udinese. A San Siro Montella opererà tre cambi di formazione rispetto alla trasferta di Napoli: Paletta per Gomez, Poli e Bonaventura per lo squalificato Niang.

L’Udinese invece si affiderà alla fisicità di Fofana, alle geometrie di Kums e alla fantasia di De Paul a sostegno di Zapata e Thereau.

Roma-Sampdoria. I giallorossi, reduci dal pari di Cagliari, schierano la formazione tipo con Florenzi terzino destro e Bruno Peres sulla corsia opposta, in avanti Dzeko favorito su El Shaarawy di fianco a Perotti e Salah. Per la Samp, confermati Muriel e Quagliarella di punta, l’unica riserva da sciogliere è quella fra Alvarez e Praet, col primo in lieve vantaggio.

Pescara-Inter. Oddo contro i nerazzurri sembra voler replicare l’attacco che mandò in tilt la difesa del Napoli con Verre e Benali a sostegno del “falso nueve” Caprari. Per l’Inter invece, prevista una rivoluzione tattica con Joao Mario e Kondogbia a centrocampo e Candreva, Banega e Perisic dietro Icardi.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto