Il calciomercato è finito e, con la sua chiusura, com’è ovvio che sia, spuntano i primi giudizi su quale sia la squadra che, durante la sessione estiva, sia riuscita a operare meglio.Juve a parte, l’Inter sembra, con il passaggio di società nelle ricche mani del nuovo proprietarioZhang Jindong, essere una di quelle squadre che si è guadagnata il podio di coloro che si sono mosse meglio in questo Calciomercato.

Inter: le conferme

Eh sì perché l’Inter, grazie alle risorse del gruppo Suning e alla capacità del suo Ds Ausilio, è riuscita a tenere i suoi big e ad acquistare un mix ben assortito di giovani pronti alla consacrazione e calciatori già pronti e dal ricco curriculum. Confermare i vari Perisic, Icardi (su cui tanto si è parlato e scritto), Miranda, Brozovic, Eder eHandanovic non era facile né scontato, alla luce delle richieste giunte da altri club, o per le legittime ambizioni dei suddetti tesserati, scontenti di non giocare la Champions League.

E invece sono ancora tutti in nerazzurro, ancora tutti insieme per cercare, quest'anno, di raggiungere quella qualificazione alla massima competizione calcistica continentale mancante ormai da troppo tempo.

I botti del mercato interista

Reintegrato in rosa Santon, che era stato vicino al Napoli e al Sunderland, ceduto in prestito l'enigmaticoErkin (voluto da Mancini e poco stimato da De Boer), l’Inter non ha più commesso errori di valutazione e, anzi, si è spinta oltre, piazzando dei colpi niente male come quelli relativi aJoao Mario, Caprari (che però resterà al Pescara) e Gabriel Barbosa Almeida, in arte Gabigol.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Serie A Inter

Il centrocampista portoghese e l'attaccante brasiliano sono due prospetti che assicurano qualità e classe non solo per l’immediato ma, data la loro giovane età, per molte stagioni a venire.

In più, i nerazzurri si sono assicurati le prestazioni sportive di un regista di gran classe, che serviva come il pane, ovveroBanega.Inoltre a Milano è sbarcato uno dei migliori -se non il più costante e forte del campionato - esterni offensivi come Antonio Candreva, senza dimenticare il redivivo Ansaldidal Genoa.

Insomma, una squadra molto più forte (spesi quasi 100 milioni di euro) - almeno nei titolari - rispetto allo scorso anno, che potrà sicuramente competere per le posizioni di vertice per ritornare, finalmente, nel suo habitat naturale, ovvero il palcoscenico della Champions League.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto