Tanta voglia di fare bene e di continuare sulla strada giusta in Europa così come in Italia. Il Napoli di Maurizio Sarri scende in campo questa sera al San Paolo nella seconda gara prevista nel Gruppo B di Champions League contro gli avversari portoghesi del Benfica.

Il Napoli finora è l'unica squadra imbattuta della Serie A e nella sua storia non ha mai perso contro avversarie portoghesi.

Le scelte di Sarri e Rui Vitoria

NAPOLI: (4-3-3) Reina; Hysaj, Albion, Coulibaly, Ghoulam; Allan, Jorginho, Hamsik; Callejon, Milik, Martens. ALL. Maurizio Sarri

BENFICA: (4-2-3-1) Julio Cesar; N. Semedo, Lindelof, Lisandro, Grimaldo, Fejsa, A.

Almeida, A. Horta, Pizzi, Carrillo, Mitroglou. ALL. Rui Vitoria

Dimenticare la scorsa stagione

Per il Napoli l'obiettivo è scontato: migliorare il rendimento, anzi la raccolta dei frutti europei in termine di distanze percorse. Ovvero nella scorsa stagione la squadra azzurra vinse tutte e sei le gare del girone per poi rimediare l'eliminazione ai aedicesimi di finale contro gli spagnoli del Villarreal, forti ma non irresistibili, o comunque non un avversario irresistibile per una squadra come quella napoletana rimasta a lungo in testa alla classifica della Serie A. Per contro trova un Benfica che in Europa soffre ancora la "Maledizione di Béla Guttmann" ed è reduce dall'eliminazione nell'ultima Champions League per mano del possente Bayern Monaco agli ottavi di finale.

Obiettivo due successi di fila come nel 2013 con Benitez

Nel primo turno ha vinto in rimonta sul campo della Dinamo Kiev. Dopo il gol di Harmash è arrivata la doppietta di Milik (una delle sei doppiette della squadra azzurra in questo avvio di stagione). Ora serve un secondo successo per dominare gli equilibri del raggruppamento e, soprattutto, tornare a inanellare nuovamente due successi consecutivi in gare di Champions League come non succede dal 6 novembre 2013, ovvero tre anni fa.

In quell'occasione a riuscirci fu il Napoli allora allenato da Rafael Benitez, quando tra l'ultima gara d'andata e la prima del ritorno il club partenopeo riuscì a prevalere due volte sull'Olympique Marsiglia.

Il Benfica invece, primo da solo nella Liga portoghese con 16 punti dopo 6 giornate, ha steccato in casa contro il Besiktas, soltanto 1-1 e primo successo rinviato a data da destinarsi; un'amarezza servita al terzo minuto di recupero dall'ex di turno Tallisca.

Segui la nostra pagina Facebook!