'Tenetevi il miliardo. Anche perchè in Lega Pro tutti questi soldi non ne girano'. Cristiano lucarelli potrebbe dedicareun'altra pagina del suo libro (scritto con l'agente storico Carlo Pallavicino) diventato famoso ai tempi del Livorno, quando rifiutò un compenso milionario pur di restare in amaranto. Da oggi, infatti, Lucarelli è il nuovo tecnico del messina, squadra militante nel girone C di Lega Pro.

La nuova avventura

Il clubha ufficializzato il nuovo tecnico nel tardo pomeriggio.Lucarelli eredita la squadra da Salvatore Marra (esonerato ieri) e già mercoledì esordiràsulla panchina dei sicilianicon la Vibonese (Coppa Italia Lega Pro).

Nel girone C (dominato dal Lecce) il Messina si trova ad un passo dalla zona play out, ma anche a soli 4 punti dall'ultimo posto per la qualificazione ai play off. Situazione difficile, ma certamente non compromessa.

L'accordo con l'ex attaccante e il Messina è stato trovato in mattinata dopo una telefonata con il presidente dei giallorossi Natale Stracuzzi. Lo staff di Lucarelli includerà due vecchie conoscenze della serie A: l'ex difensore del LivornoRichard Vanigli el'ex centrocampista del LecceAlessandro Conticchio. Entrambi avevano già accompagnato l'allenatore nelle precedenti esperienze.

Meglio in campo che in panchina

Finora la carriera da allenatore di Cristiano Lucarelli è stata di (pochi) alti e (tanti) bassi.Dopo la positiva avventura agli Allievi Nazionali del Parma (vinse una Supercoppa di Categoria), ha girovagato tra Perugia (2013, esonerato prima dell'inizio del campionato), Viareggio (2013/2014, solo tredicesimo),e poi i due esoneri allaPistoiese (2014/2015) e al Tuttocuoio (2015/2016).

Da giocatore, invece, haraccolto maggiori soddisfazioni con oltre 200 reti tra i professionisti, di cui ben 120 in serie A,dove è stato anche capocannoniere nella stagione 2004/2005 con l'amata maglia del Livorno.Così, mentre in Toscana potrebbe scriversi una nuova pagina societaria,Lucarelli sbarca in Sicilia con l'obiettivo di dimostrare che anche in panchina può dire la sua.