E' andato in archivio il diciassettesimo turno del campionato di Lega Pro giocato nel turno infrasettimanale di martedì sei dicembre per il girone C. Una giornata che ha riservato delle conferme e qualche sorpresa. La netta vittoria del Matera sulla Casertana ha segnato un'altra dimostrazione di forza della squadra di Auteri che ha portato a casa una partita mai in discussione, confermando le ottime indicazioni arrivate dal roboante trionfo del "Via del Mare".

Proprio il Lecce, che oggi è primo in attesa del recupero tra i lucani e la Juve Stabia, non ha avuto molti problemi nello sbarazzarsi di un Messina che stenta a veder decollare il proprio rendimento. I salentini, dopo una brutta caduta, dimostrano di avere spessore anche attraverso la reazione avuta ad una sconfitta che poteva lasciare il segno.

La Juve Stabia cade, invece, sotto i colpi di un Fidelis Andria in grande forma e vede la vetta allontanarsi di tre punti in attesa del recupero.

Clamoroso crollo del Foggia (ora a -4 dal Lecce) che dopo il mezzo passo falso del Granillo, si fa rimontare due gol in casa e perde in casa contro il Fondi. Prova di sostanza quella offerta dal Cosenza ad Agrigento: i silani hanno la meglio sui siciliani e dopo due ko di fila salvano la panchina di Roselli sfruttando la grande giornata di Statella (due gol ed un assist). Prova a farsi largo tra le big il Catania di Rigoli che, senza la penalizzazione di otto punti, sarebbe a -3 dalla capolista.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Serie C

I siciliani continuano a macinare punti e vittorie: poker degli etnei al Monopoli.

In coda risorge il Catanzaro che riassapora il sapore della vittoria dopo otto turni e vede la zona play out più vicina di prima. Tra l'ultimo posto dei giallorossi e il pentultimo della Reggina c'è solo un punto di differenza e gli amaranto sembrano in una crisi irreversibile.

La squadra di Zeman cade meritatamente a Francavilla, dove Nzola lancia la Virtus in zona play off.

Respira anche il Taranto che, almeno momentaneamente, ferma la corsa di un Melfi che era in un buon momento di forma. E' pari che va bene ad entrambe quello maturato, invece, al Marcello Torre di Pagani tra i locali ed il Siracusa

risultati del 17^ turno

Akragas-Cosenza 1-3 Catania-Monopoli 4-1 Catanzaro-Vibonese 2-0 Fidelis Andria-Juve Stabia 2-1 Foggia-Fondi 2-3 Matera-Casertana 4-2 Messina-Lecce 0-3 Paganese-Siracusa 1-1 Taranto-Melfi 2-0 Virtus Francavilla-Reggina 1-0

La classifica

Lecce punti 35; Matera e Juve Stabia 32; Foggia 31; Cosenza 26; Virtus Francavilla e Fidelis Andria 25; Fondi e Catania 24; Monopoli 22; Siracusa 21; Paganese e Casertana 19; Akragas e Melfi 17; Taranto, Vibonese e Messina 15; Reggina 14; Catanzaro 13.

Penalizzazioni: Catania -7; Casertana -2 Fondi e Melfi -1. Matera e Juve Stabia una gara in più da disputare

Prossimo turno (sabato 10 dicembre):Casertana-Catanzaro; Cosenza-Messina;Fondi-Virtus Francavilla, Juve Stabia-Akragas, Lecce-Paganese, Melfi-Foggia, Monopoli-Matera, Reggina-Fidelis Andria, Siracusa–Catania, Vibonese-Taranto.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto