Si sta scatenando una vera e propria asta intorno a Leonardo Bonucci. Infatti, nelle ultime ore Chelsea e Real Madrid stanno tentando la juve per acquistare il forte difensore centrale e, addirittura, secondo il quotidiano londinese Sun, i Blues sarebbero disposti a mettere sul piatto una cifra notevole che si aggirerebbe sui 45 milioni di euro.

Ancora più sostanziosa l'offerta del Real Madrid che vorrebbe puntare sul difensore bianconero per sostituire Pepe, destinato a fine stagione a lasciare la Spagna, si parla di 60milioni di euro.

Ovviamente, le voci si rincorrono ogni ora che passa e altri grandi club stanno aspettando di capire quali conseguenze porterà la lite scoppiata tra l'allenatore Allegri e Bonucci.

Chi ha preso subito una ferma decisione è stata la Società che, con Marotta e Paratici in testa, ha fatto sapere che Bonucci non si tocca, facendo rientrare, almeno per ora, la decisione sul suo futuro. D'altronde, è troppo importante in questo scorcio di stagione avere tutti i propri calciatori concentrati sugli obbiettivi da raggiungere.

Inoltre, Bonucci ha sottoscritto con la Juve un importante contratto fino al 2021, assicurandosi per ogni stagione circa 5,5 milioni di euro. Insomma, a costo di forzare la convivenza tra Allegri ed il calciatore, in questo momento la dirigenza non ammette nessuna interferenza sul calciatore.

Raiola dice: 'decide il mio assistito'

Si attendono sviluppi per Donnarumma, che tramite il suo procuratore Raiola fa sapere di volersi garantire una grande squadra nell'immediato futuro.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Juventus

Raiola in pratica fa capire che è il suo assistito a decidere il suo destino, ribadendo l'attuale incertezza sul rinnovo contrattuale del giovanissimo portiere, legato alla volontà dei nuovi dirigenti cinesi.

Ed in effetti l'unica squadra che può garantire stagioni ad altissimo livello è la Juve che pur non interferendo sulle trattative di rinnovo del Milan rimane vigile per approfittare di un eventuale divorzio tra il portiere ed il club rossonero.

Marotta sa perfettamente che l'unico portiere in grado di essere l'erede di Buffon è proprio Donnarumma e quindi, saranno decisivi i prossimi giorni per verificare le possibilità di tesserarlo per la prossima stagione. Magari l'unico problema è rappresentato dal rischio di far accomodare in panchina Donnarumma, in quanto Buffon è destinato ad essere titolare anche per la prossima stagione, fino ai Mondiali del 2018, ma questo sarebbe il minore dei mali per la Juventus.

Buone notizie per il rinnovo del contratto con Dybala, entro giovedì dovrebbe ufficiliazzarsi il prolungamento fino al 2010 con un ingaggio vicino ai 7milioni di euro netti a stagione.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto