Nelle ultime settimane le polemiche arbitrali sono divampate con grande clamore. Nel mirino sono finiti alcuni arbitraggi che hanno riguardato le partite della Juventus: l'ultima in ordine di tempo è stata Juventus-Milan, con i bianconeri che hanno usufruito di un calcio di rigore al settimo minuto di recupero del secondo tempo, rigore che poi dopo la visione dei replay è sembrato essere inesistente.

Da quel momento si sono accese le polemiche, con la sfida tra Juventus e Milan che è arrivata dopo Juventus-Inter e Juventus-Napoli di Coppa italia: in tutte le partite in questione la Vecchia Signora sembra aver ricevuto dei favori arbitrali o almeno, questo è ciò che sostengono le squadre che hanno giocato e perso allo Juventus Stadium.Di fronte alle infinite discussioni sul trattamento che gli arbitri hanno riservato e continuano a riservare alla Juventus, la redazione di Premium Sport ha voluto stilare una classifica dei calci di rigore concessi a favore e contro le sette big della nostra Serie A, e i dati emersi sono assolutamente sorprendenti.

Classifica calci di rigore: l'Inter fanalino di coda

Secondo la tabella pubblicata da Premium Sport, la squadra che negli ultimi anni ha beneficiato del numero più alto di calci di rigore è la Fiorentina, mentre chi si è visto assegnare meno penalty è l'Inter. La squadra nerazzurra, tra le big del nostro campionato, è anche la compagine che dalla stagione 2011/2012 si è vista fischiare più calci di rigore contro.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Juventus Inter

Sorprendente il dato della Juventus che ha beneficiato di meno calci di rigore di Napoli, Roma e Fiorentina. Se invece si calcola la differenza tra i calci di rigore concessi a favore e contro, è il Napoli ad avere la situazione migliore, con un più 32 nella differenza tra rigori a favore e contro, mentre la situazione peggiore spetta ancora una volta all'Inter con una differenza di meno 8.Si tratta dunque di una tabella assolutamente sorprendente che si presta a numerose riflessioni e che non può che generare ulteriori polemiche.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto