Il presidente dell'Atalanta Andrea Percassi è stato ospitato a Nanchino, in Cina, dal nuovo proprietario dell'Inter e presidente del gruppo Suning Commerce Group Zhang Jindong, quest'incontro sembra essere un altro passo avanti verso una più stretta collaborazione tra i due club lombardi che ha visto come primo tassello il passaggio, durante il mercato invernale, del centrocampista Roberto Gagliardini dal club bergamasco all'Inter di Zhang.

Suning è intenzionata a ringiovanire e rinforzare la rosa

Da entrambe le parti che confermano come stia nascendo una nuova sinergia tra i due club di massima serie italiana. Le maggiori novità si vedranno certamente in fase di mercato con l'Inter che vorrà sfruttare questo legame per fornire a Stefano Pioli, sempre più sicuro del suo posto anche per la prossima stagione, una rosa rinforzata e sempre più italiana.

I nomi più caldi sui quali sta lavorando il DS Piero Ausilio sono tre e sono quelli della punta Andrea Petagna, dell'esterno Andrea Conti e del centrale di difesa Alessandro Bastoni. Tre nomi importanti che meritano un approfondimento.

Petagna, Conti, Bastoni: italiani, giovani e dal futuro promettente

Partiamo da Andrea Petagna, attaccante classe 1995 fresco di esordio in Nazionale maggiore. Petagna è una punta centrale forte fisicamente, 188 cm per 85 kg di peso, cresciuto nelle giovanili del Milan ha poi indossato le maglie di Sampdoria, Latina, Vicenza e Ascoli prima di approdare a Bergamo.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Serie A Calciomercato

Petagna, mancino naturale, potrebbe occupare il ruolo di quel vice-Icardi che nonostante gli sforzi degli ultimi anni è ancora vacante.

Se uno dei maggiori problemi di questa Inter sono stati i terzini, Andrea Conti potrebbe fare al caso di Pioli. Il giovane terzino destro classe 1994 è cresciuto nelle giovanili atalantine e dopo le parentesi in prestito a Perugia prima e a Lanciano poi è ritornato a vestire la maglia della Dea.

Dal 2015 ad oggi ha conquistato 39 presenze e 6 gol, fino a diventare uno dei punti di forza dell'Atalanta. La sua abilità negli assist e il fiuto del gol di Mauro Icardi messi insieme potrebbero fare molto male alle difese avversarie.

Ma se Conti e Petagna hanno avuto tante opportunità per mettersi in mostra agli occhi degli osservatori, il terzo nome sul taccuino di Piero Ausilio è sicuramente meno conosciuto.

Stiamo parlando di Alessandro Bastoni, difensore centrale classe 1999 con 2 presenze in #Serie A e una presenza in Coppa Italia. Bastoni è arrivato in prima squadra partendo dalle giovanili del club bergamasco e adesso l'Inter fa il suo nome per ringiovanire il reparto difensivo.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto