Diego Ribas torna a vestire la maglia della selecao in occasione di impegni ufficiali. Il CT verdeoro Tite ha infatti convocato l'ex giocatore di Werder Brema, Juventus ed Atletico Madrid per le gare contro Uruguay e Paraguay, valide per le qualificazioni ai Mondiali di Russia 2018, che si terranno il 23 ed il 28 marzo prossimi. Non è l'unica novità per un Brasile che, come noto, dovrà fare a meno dell'infortunato Gabriel Jesus.

Tre novità nella selecao

L'anno scorso Diego ha chiuso la lunghissima parentesi europea della sua carriera avviata nel 2004, quando era passato dal Santos al Porto.

Lasciato il Fenerbahce la scorsa estate, l'esperto centrocampista si è trasferito al Flamengo totalizzando 17 presenze condite da 6 gol nel massimo campionato brasiliano 2016. Una serie di ottime prestazioni che hanno convinto Tite a farlo rientrare nel giro della Nazionale dalla quale mancava dal 2008. Diego era stato, infatti, tra i convocati della Nazionale "sperimentale" schierata lo scorso gennaio allo stadio Olimpico di Rio de Janeiro contro la Colombia (1-0 per i verdeoro, gol di Dudu), subentrando a Robinho all'inizio della ripresa. Davvero una grande soddisfazione per il giocatore originario di Ribeirao Preto che ha compiuto 32 anni lo scorso 28 febbraio. Non si tratta dell'unico giocatore 'ripescato' dal CT brasiliano per i prossimi impegni di qualificazione ai Mondiali.

La buona stagione disputata con la maglia dello Sport Recife è stato infatti il 'pass' per il ritorno nel giro della selecao dell'attaccante Diego Souza, anche lui convocato per la citata amichevole contro la Colombia, la cui unica presenza in maglia verdeoro risaliva comunque al 2009. Si tratta, anche in questo caso, di un giocatore molto esperto (classe '85).

La terza ed ultima new entry è costituita da Ederson, 23enne portiere del Benfica che era stato convocato dall'ex CT Carlos Dunga per la Copa America del Centenario, la scorsa estate, ma era stato poi sostituito da Marcelo Grohe per un problema muscolare.

Gli altri convocati

Sono tre, come già accaduto nelle ultime partite, gli 'italiani' nella lista di Tite: si tratta del portiere Alisson della Roma e dei difensori Dani Alves della Juventus e Miranda dell'Inter.

Convocati per il doppio impegno iridato anche il portiere Weverton dell'Atletico Paranaense; i difensori Gil dello Shandong Luneng, Marquinhos e Thiago Silva del Paris Saint Germain, Fagner del Corinthians, Filipe Luis dell'Atletico Madrid e Marcelo del Real Madrid; i centrocampisti Casemiro del Real Madrid, Willian del Chelsea, Fernandinho del Manchester City, Renato Augusto del Beijing Guoan, Giuliano dello Zenit di San Pietroburgo, Coutinho del Liverpool e Paulinho del Guangzhou Evergrande. Nel parco attaccanti c'è ovviamente Neymar, insieme al fuoriclasse del Barcellona sono stati chiamati Douglas Costa del Bayern e Firmino del Liverpool.

La classifica del girone sudamericano

Il Brasile, forte di sei vittorie nelle ultime sei partite, è saldamente in testa al girone sudamericano con 27 punti, quattro in più dell'Uruguay e ben sette su Ecuador e Cile.

Sono le quattro squadre che al momento staccherebbero il biglietto per il Mondiale russo. Al quinto posto c'è l'Argentina a quota 19, se il torneo finisse oggi dovrebbe disputare lo spareggio intercontinentale contro la vincente dell'Oceania. Seguono la Colombia con 18 punti, il Paraguay con 15, il Perù con 14 e la Bolivia con 7. Chiude il Venezuela a quota 5.