La Sezione disciplinare del Tribunale federale nazionale, presieduto da Mario Antonio Scino, ha inflitto al Latina una penalizzazione in classifica di un punto. Inoltre sono stati sanzionati l'amministratore e legale rappresentante della società Pasquale Maietta con tre mesi di inibizione, e l'amministratore e legale rappresentante della società Antonio Aprile, con l'inibizione di 30 giorni. Le sanzioni sono state comminate per inadempienze Covisoc, nello specifico "per aver violato i doveri di lealtà, probità e correttezza, per non aver corrisposto, entro il 16 dicembre 2016, le ritenute Irpef e i contributi Inps relativi agli emolumenti dovuti ai propri tesserati".

La nuova classifica

La classifica di Serie B, a seguito della penalizzazione, vede retrocedere il Latina in terzultima posizione, a 32 punti, in coabitazione col Trapani. Ecco la classifica aggiornata: Frosinone 59 punti, Spal 58, Verona 55, Benevento (-1) e Perugia 48, Cittadella e Bari 47, Entella e Novara 46, Spezia 45, Carpi 44, Salernitana 42, Ascoli 38, Avellino 37, Pro Vercelli 35, Cesena e Vicenza 34, Brescia 33, Trapani e Latina (-1) 32, Pisa (-4) 31, Ternana 29.

Ancora penalizzazioni in arrivo

E ancora non è finita. In Serie B infatti altre due squadre sono in attesa di sentenza. La prima è ancora il Latina che rischia un minimo di tre punti, che nella peggiore delle ipotesi potrebbero essere sette. Per i laziali la corsa salvezza si complicherà inevitabilmente e se dovesse arrivare il massimo della pena suonerebbe un po' come una condanna a morte. Un -7 infatti porterebbe il Latina a 8 punti dal Trapani quartultimo che, ad oggi, è la squadra che avrebbe accesso allo spareggio playout contro il Brescia.

Il 7 aprile invece, si terrà il processo contro l'Avellino. Anche gli irpini rischiano fino a sette punti di penalità, ma la situazione dei campani è un po' più tranquilla. Certo che se arrivasse la massima penalizzazione possibile, anche per l'Avellino la classifica diventerebbe complicata. I biancoverdi infatti hanno un vantaggio sul Brescia di 4 punti, che però potrebbe diventare un -3 nei confronti dei lombardi in caso di massimo della pena.

Insomma, la situazione in fondo alla classifica è tutta ancora da definire e squadre come Pisa, Trapani e Ternana potrebbero avere nuove speranze dagli uffici della giustizia sportiva.

Per fortuna stasera riprende il calcio giocato.

Segui la nostra pagina Facebook!