La fase finale del campionato ormai è vicina (mancano precisamente 8 giornate) ed è quasi tempo di bilanci per le varie squadre.

La classifica attuale del Torino ha poco da dire e quasi sicuramente il club quest'anno rimarrà fuori dalle coppe europee (vista la maggiore competitività delle altre pretendenti), nonostante un avvio di stagione esaltante che faceva presagire una grande annata.

Una delle note positive e fondamentali di questa stagione è sicuramente rappresentata dall'esplosione di Andrea Belotti: il 'Gallo' ha finalmente mostrato tutte le sue qualità che nell'esperienza a Palermo non era riuscito ad esprimere.

Il presidente Cairo si è reso conto di rivoluzionare la squadra e dare al tecnico Sinisa Mihajlovic (che ha fatto comunque un ottimo lavoro) elementi di qualità per costruire un nuovo percorso che porti il club a nuovi traguardi.

Qualche giorno fa il numero uno del Torino è stato ospite telefonico in occasione di una cena del 'Toro Club Saluzzo' e ha parlato della situazione della squadra e gli obiettivi futuri.

Le linee guida del Toro del futuro

Ai tifosi presenti all'evento ha manifestato in più occasioni di guardare le opportunità di mercato più congeniali per il credo tattico del suo allenatore e soprattutto di dare fiducia ad un gruppo di giovani che in maglia granata può esplodere a livello europeo ed internazionale. Cairo ha parlato ad esempio dell'acquisto di Lyanco (il brasiliano naturalizzato serbo prelevato dal San Paolo e corteggiato da diversi club europei come la Juventus), costato 7 milioni di euro e futuro leader della retroguardia del Toro.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Calciomercato

Non sono mancati i riferimenti a Kevin Bonifazi, centrale classe 1996 ora in prestito alla Spal dove ha impressionato gli addetti ai lavori. Ma per il presidente granata la ciliegina sulla torta riguarda l'acquisto già concluso del portiere Milinkovic-Savic del Lechia Danzica (ribattezzato in patria il 'Donnarumma serbo') che arriverà dal 1 luglio 2017.

Per finire il numero uno del Torino ha parlato dei talenti giovani già presenti in rosa e fatto i complimenti per le belle prestazioni dei vari Baselli (seguito da vicino dal Milan), Benassi, Zappacosta, Lukic e Barreca (che hanno esordito in questa stagione), per non dimenticare ovviamente la stella Andrea Belotti (attuale capocannoniere della Serie A con 23 gol).

La linea verde sarà la regola di base per costruire un ciclo vincente e di grande prospettiva...

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto