Tra qualche ora avrà finalmente inizio il derby di Milano, sono molte le curiosità che accompagnano il 166° derby della Madonnina, eccone alcune.

Pareggio comune nel derby

Il Milan è la squadra contro cui l’Inter ha pareggiato più partite in Serie A (53 pareggi su 165 derby), l’Inter invece rappresenta una vera e propria bestia nera per i rossoneri: nessuna squadra è riuscita a batterli più volte, precisamente 61.

Gli ultimi precedenti di campionato non penalizzano nessuna delle due parti, ricorderete i quattro pareggi e le due vittorie per parte negli ultimi quattro anni.

Orario insolito

Sarà la prima volta per il derby di Milano alle 12:30, un orario insolito quello dell’ora di pranzo, sui cui molti protagonisti del mondo del calcio si scambiano idee contrastanti, primo fra tutti Maurizio Sarri, che nell’ultima partita del suo Napoli in trasferta contro l’Empoli dichiarò: “Giocare a quest’ora mi fa schifo”. L’esperimento delle 12:30 sarà presto ripetuto in un altro derby, quello della capitale: Lazio e Roma torneranno ad affrontarsi di giorno.

Il Milan sempre in gol

Un dato sicuramente positivo per i rossoneri riguarda la costanza con cui i giocatori hanno saputo violare la porta avversaria. Nelle ultime nove partite di campionato, il Milan è sempre andato in gol, e se dovesse farlo anche nella sfida domani eguaglierebbe uno score lontano più di tre anni, era esattamente l’ottobre 2013 quando l’ex squadra di Silvio Berlusconi trovò consecutivamente la rete per 10 partite.

Si segna poco di testa

Un particolare che Pioli e Montella non si saranno sicuramente fatti sfuggire nella preparazione della partita, e che forse permetterà alle due difese di rimanere più tranquille sulle palle vaganti in area di rigore, riguarda la scarsa capacità delle due squadre di segnare di testa: sono appena 3 per parte i gol finora messi a segno in questo modo. Segno di due squadre che preferiscono giocare palla a terra.

Icardi, bomber a San Siro

Mauro Icardi ha sicuramente fatto meglio in casa che in trasferta: l’argentino ha scritto il suo nome sul tabellino dei marcatori ben 20 volte in questa Serie A, e ben 15 reti del suo bottino complessivo sono state messe a segno a San Siro.

Le probabili formazioni

INTER (4-2-3-1): Handanovic; D’Ambrosio, Medel, Miranda, Ansaldi; Gagliardini, Kondogbia; Candreva, Banega, Perisic; Icardi.

Allenatore: Pioli

MILAN (4-3-3): Donnarumma; Calabria, Zapata, Romagnoli, De Sciglio; Kucka, Sosa, M. Fernandez; Suso, Bacca, Deulofeu. Allenatore: Montella

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto