Le indiscrezioni e gli aggiornamenti di autorevoli quotidiani italiani continuano a confermare le date del 13 e del 14 Aprile, per l'arrivo del bonifico decisivo per il closing e per l'effettuazione del closing stesso per il passaggio di proprietà del Milan. C'è una Assemblea dei Soci convocata allo scopo e anche un programma di massima trapelato dai media e non ufficialmente dalla Società o dalla cordata dei compratori.

Pubblicità
Pubblicità

Tutto come a Dicembre, tutto come a Marzo. Ma in questo caso sembrano esserci basi molto più consistenti, anche se fino alle firme finali di girata sulle azioni un margine di ragionevole dubbio è prudente conservarlo. Ma, è la domanda che si pongono tutti i tifosi del Milan, in caso di closing come sarà rafforzato il Milan in estate? Riuscirà il Club con una eventuale nuova proprietà a fare un mercato da protagonista? Potenziando una squadra che ha una base significativa sulla quale lavorare?

Pubblicità

Morata non è un azzardo

Sembrava un azzardo mediatico. E invece no. Premesso che non c'è nulla di ufficiale nelle conversazioni con Club, agenti e procuratori che hanno intavolato in queste settimane e in questi mesi Fassone e Mirabelli, però dalle tracce lasciate sul campo e su un terreno che doveva comunque essere seminato e preparato, qualcosa si può ricostruire. Pierre Aubameyang, ad esempio.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Milan

Per molti tifosi del Milan sarebbe stato un ritorno molto gradito, per altri invece i ritorni non sono mai e in qualunque caso da benedire. In ogni caso, i rumors escludono ogni tipo di possibilità di un arrivo dell'attaccante del Borussia Dortmund in maglia rossonera per la stagione 2017-18. Le complicanze sono nettamente superiori alle facilities. Da non trascurare invece un nome che sembrava una boutade e che è passato quasi inosservato nel turnover delle voci: Alvaro Morata.

Attenzione allo spagnolo del Real...Trovano ulteriori conferme invece i nomi di Musacchio per la difesa e di Kolasinac per gli esterni. In ogni caso lo schema dovrebbe essere questo: in caso di closing, ci sarebbero per il Milan 4-5 rinforzi importanti. Poi, mercato autofinanziato. Questa volta il meccanismo, noto ai tifosi rossoneri, dell'uno entra e uno esce, scatterebbe dopo il rifacimento della spina dorsale della squadra.

Pubblicità

Non resta che attendere il 13 e il 14 Aprile, per verificare se tutti questi scenari potranno davvero avere una loro consistenza.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto