Il futuro all'Inter di Samir handanovic ritorna in bilico. Il portierone sloveno è ritornato nel mirino di diversi top club inglesi e come ad ogni finestra di mercato è suo il nome che esce per primo sui giornali. Il 5 gennaio 2016 ha rinnovato il suo contratto con l'Inter, era l'Inter di Mancini e la squadra si trovava al primo posto in classifica e il suo sogno, mai nascosto, di giocare in Champions League sembrava si potesse esaudire.

A distanza di un anno sembra difficile che, anche quest'anno, il desiderio si possa esaudire e in quest'ottica va letto anche il suo addio allo storico procuratore, Federico Pastorello, per legarsi al potente procuratore Ramadani che ha ottimi contatti con l'Inghilterra.

I prossimi mesi saranno decisivi e una super offerta potrebbe, definitivamente, far vacillare il giocatore e l'Inter che, per ora, non prende in considerazione una sua partenza anche perchè finora il suo rendimento è stato ottimo e per molti questa è la sua miglior stagione da quando gioca in Italia, anche per questo la società valuterà una sua cessione solo per una cifra tra i 10 e i 15 milioni di euro.

ALLA RICERCA DEL SOSTITUTO

Il ds Ausilio comunque, in caso di addio del giocatore, non si lascerà trovare impreparato anzi sta già, da mesi, valutando diversi candidati per un ruolo abbastanza delicato. Il favorito sembrava fosse Mattia Perin, del Genoa, ma i tanti infortuni al ginocchio nelle ultime stagioni hanno un pò frenato le trattative. In Italia i nomi che si seguono sono quelli di: Alessio Cragno, anche lui adesso fuori per infortunio ma grande protagonista della stagione del Benevento in Serie B, e di Alex Meret, di proprietà dell'Udinese ma in prestito alla Spal dove ha anche conquistato la convocazione in Nazionale maggiore.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Inter Calciomercato

Senza dimenticare Francesco Bardi, eterna promessa del settore giovanile interista che quest'anno sta convincendo nel Frosinone. All'estero il sogno è Oblak dell'Atletico Madrid che per i suoi 24 e la tanta esperienza internazionale può essere considerato un top nel ruolo anche se l'eccessivo costo del cartellino potrebbe frenare tutto.

Il favorito, a sorpresa, potrebbe essere il giovane Ederson del Benfica, cresciuto sotto la protezione di Julio Cesar e consigliato proprio da lui ai dirigenti nerazzurri che continuano a seguirlo attentamente.

E' rappresentato dalla Gestifute di Mendes che dopo l'affare Miranda con Thohir vorrebbe chiuderne uno anche con Suning.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto