Va bene la Champions League, con la Finale tra dieci giorni contro la Juventus che potrebbe essere la seconda consecutiva. Va bene la Liga, conquistata colpo su colpo contro i rivali di sempre del Barcellona. Va bene tutto, ma il Real Madrid è già proiettato nel futuro. Una grande società, anzi la migliore di ogni epoca, deve necessariamente essere pronta, vedere le cose in anticipo, programmare il proprio futuro. Il Real lo fa, ancora una volta, sorprendendo tutti.

Pubblicità
Pubblicità

Vinicius JR, 16 anni e 45 milioni di euro

Gli occhi dei dirigenti madrileni sono puntati da mesi su un profilo a tratti sconosciuto, ma destinato a diventare il futuro crac del calcio europeo: Vinicius Jr. Ed anche in questo caso, i blancos hanno battuto la concorrenza del Barcellona, assicurandosi le prestazioni del ragazzo, brasiliano e classe 2000. Si, avete letto bene: Vinicius Jr ha solo 16 anni.

Ma non è tutto.

Pubblicità

A far discutere, chissà per quanto, sarà la cifra che il Real Madrid verserà nelle casse del Flamengo, proprietaria del cartellino del ragazzo: la bellezza di 45 milioni di euro, il valore dell'intera clausola rescissoria.

Chi è Vinicius Jr

Il Real pagherà subito 30 milioni, mentre i restanti 15 a rate. Il giocatore rimarrà in patria fino al 2019. Questi i dettagli di un'operazione che segnerà la storia del Calciomercato, dal momento che mai erano stati spesi così tanti soldi per un giocatore tanto giovane.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Calciomercato Real Madrid

Il colpo VInicius Jr riporta alla mente di molti il caso Odegaard, preso del Real ancora in fasce, pagato 5 milioni annui e finito in prestito all'Herenveen.

Definito "il nuovo Neymar", Vinicius è dotato di grandi numeri e ricorda l'asso del Barça proprio per quella capacità di altare l'uomo in velocità e con giochi di prestigio eccezionali. Attaccante esterno, all'occorrenza anche trequartista, è un calciatore irriverente, di personalità ma anche di poca concretezza.

A 16 anni, glielo si può perdonare.

Barcellona, come detto, e PSG si erano mosse in anticipo sul giocatore. Ma proprio la clausola rescissoria rappresentava un ostacolo pesante per i due club. Il tutto ha permesso al Real di intervenire, con decisione, senza fronzoli, e di battere la concorrenza. Nel 2019, Vinicius Junior avrà diciotto anni ed è ancora da capire se verrà aggregato alla seconda squadra, alla prima o se verrà girato in prestito.

Pubblicità

Chi lo ha visto giocare racconta di un vero prodigio. Non ci resta che attendere...

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto