Siamo ormai giunti alla fine di questo campionato, e le attenzioni sono già rivolte al futuro. Il primo obiettivo di quest'Inter un po' allo sbaraglio, è proprio quello di dare alla squadra una guida forte e competitiva. L'interesse di Ausilio, Sabatini e Zhang è tutto puntato su un solo nome: Spalletti.

Il tecnico giallorosso saluterà la Roma dopo l'ultima di campionato, rendendosi cosi libero per l'Inter ma, di conseguenza, lasciando vacante la panchina della Roma. La società capitolina ha già in mente il sostituto ideale: si tratterebbe di un ex romanista, ovvero l'attuale allenatore del Sassuolo, Eusebio Di Francesco.

Sull'argomento Spalletti, si è espresso positivamente anche l'ex presidente nerazzurro Massimo Moratti, definendolo come il profilo ideale per l'Inter, con esperienza all'estero e reduce da un buon campionato con la Roma.

Con il cambio di guardia in panchina, ci si aspetta anche un cambiamento radicale della squadra, che potrebbe essere facilitato dal mercato estivo che ormai è alle porte.

Primi accenni di mercato

Insieme a Luciano Spalletti, potrebbero approdare all'Inter anche gli attuali giallorossi Strootman e Nainggolan.

L'olandese avrebbe chiesto alla società del tempo prima di rinnovare il contratto, e i nerazzurri potrebbero farci seriamente un pensierino. Ricordiamo però, che il costo del cartellino del giocatore si aggira intorno ai 25 milioni.

Per quanto riguarda la Roma, sarebbe più propensa a cedere Nainggolan che, nonostante abbia sempre dimostrato un certo interesse verso la squadra nerazzurra, ora è corteggiato anche dalla Premier, ed in particolar modo dal Chelsea.

Altri nomi che affiorano per l'Inter in merito al mercato estivo, sono quelli di Tolisso del Lione, e di Lemar del Monaco. Per quanto riguarda il giovane giocatore del Lione, pare che il club milanese sia già in vantaggio sulla Juventus. La questione Lemar, invece, potrebbe essere più complicata, perché sarebbe necessario effettuare prima qualche cessione per fare cassa.

La soluzione però, potrebbe giungere dal Monaco stesso, che sembra essersi interessato al colombiano Murillo che, insieme a Perisic, dovrebbero essere tra i "sacrificati" da parte dell'Inter in merito alle cessioni. Sul croato ci sarebbe già il PSG con un'offerta di 55 milioni.

Un altro nome ghiotto emerso dalle indiscrezioni di mercato è quello di Di Maria. Il calciatore argentino pare abbia espresso la volontà di lasciare il Paris Saint-Germain, con l'Inter che vorrebbe provare a soffiarlo alla rivale Juventus, puntando sul buon rapporto con il PSG e sull'interesse dei francesi per Perisic.

I rientri

Non dimentichiamo, infine, che dai vari prestiti dovrebbero rientrare giocatori come Ranocchia e Jovetic. Il difensore italiano potrebbe rimanere in Premier per circa 10 milioni di euro, mentre per il montenegrino ci sarebbe ancora da lavorare, in quanto per il Siviglia sarebbe difficile pagare i 13,5 milioni di riscatto, e punterebbe su un ulteriore prestito.

Se la dirigenza dovesse proseguire su questa strada, potrebbe già delinearsi la nuova Inter, e magari sarà proprio lei la nuova "banda Spalletti".