L'Inter da qui a breve, per motivi strettamenti legati al Fair Play Finanzario e alla stringente necessità di incassare trenta-trentacinque milioni, per evitare una multa di sette, dovrà separarsi da Ivan Perisic. Una perdita non da poco per la cifra tecnica della rosa interista, ma necessaria e forse anche voluta, alla luce di un rendimento fin troppo discontinuo di un calciatore che, comunque vada, garantirà una plusvalenza al bilancio del sodalizio meneghino.

Mercato Inter: tre possibili nomi per il dopo Perisic

Sul calciatore, ormai è noto, ci sono due club: il Paris Saint Germain ed il Manchester United.

Pubblicità
Pubblicità

La prima squadra che dovesse superare i cinquanta milioni di euro si porterà a casa il cartellino del giocatore. Nel frattempo il club nerazzurro si sta attivando per non farsi trovare impreparato ed avere già in mano il sostituto.E non si tratterà di scelte qualunque, tenuto conto che la voglia di stare al vertice impone l'acquisizione di calciatori che possano corrispondere al livello di classifica agognato. Sono, pertanto, tre i nomi, che sarebbero al vaglio del direttorio nerazzurro.In pole position c'è ovviamente Angel Di Maria.

Pubblicità

E' lui il top player individuato per dare nuova visibilità internazionale all'Inter e c'è anche la strategia per acquisirlo senza dovessi svernare. L'inserimento di Banega nella trattativa, pupillo del tecnico del Paris Saint Germain, Emery, sin dai tempi del Valencia, rappresenterebbe la mossa decisiva per abbassare corposamente l'elevato costo del cartellino. Sempre in piedi poi i discorsi con la Fiorentina per arrivare a Federico Bernardeschi, dato che l'esterno ex Crotone potrebbe capire che quello nerazzurro è il treno per il salto di qualità definitivo per una carriera destinata ad essere stellare.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Inter Calciomercato

In questo caso appare assai difficile che si possa stare sotto i quaranta milioni di euro per assicurarsene le prestazioni. Un po' più indietro, attualmente, la scelta su Lemar del Monaco. Si tratta di acquisti che, eventualmente, verrebbero effettuati a partire da luglio e quindi non inficerebbero in alcun modo il bilancio e le conseguenti norme da rispettare per il Fair Play finanziario.

Si attende Spalletti

Luciano Spalletti ha salutato la Roma in maniera ufficiale e le prossime giornate serviranno a definire tutti i dettagli del suo accordo con l'Inter.

Non esistono più dubbi, nemmeno sulla durata dell'accordo. L'allenatore toscano si legherà alla squadra milanese per due anni, con la possibilità di ampliare l'accordo per una terza stagione. Tutti naturalmente si augurano che il sodalizio possa essere lungo, anche perché la cosa sarebbe sinonimo di risultati importanti conseguiti.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto