Una stagione tribolata, anonimi in Premier League e prestazioni al di sotto delle aspettative, soprattutto se rapportate al mercato faraonico condotto in estate (che ha visto l'arrivo, tra gli altri di Zlatan Ibrahimovic, oggi indisponibile perchè infortunato). Ma tutto bene quel che finisce bene, l'epilogo della stagione del Manchester United è quello dei più dolci: vittoria dell'Europa League e approdo alla fase a gironi della prossima Champions League 2017/2018.

Un trofeo voluto e sofferto dagli uomini di José Mourinho che tornano a vincere in Europa dopo anni di purgatorio e di allenatori nefasti, seppur nella competizione meno prestigiosa.

La partita si incanala subito nei binari giusti quando Paul Pogba - uno degli acquisti più contestati di quest'anno soprattutto per il costo del tuo trasferimento - la sblocca con un tiro da fuori area viziato da una netta deviazione del difensore dei lancieri Sànchez.

Il primo tempo poi scorre senza sussulti, lo United attento a mantenere il vantaggio e conservare le energie per la seconda parte, mentre un Ajax farraginoso non riesce ad esprimere il bel calcio che gli ha permesso di arrivare fino alla finale, schiavo di un annichilente timore reverenziale. Altro che il calcio offensivo voluto dall'allenatore Peter Bosz.

Secondo tempo. Pronti-via, i Red Devils (per la serata Blue Devils) raddoppiano con Henrikh Mkhitaryan, che con una bella acrobazia dall’area piccola sfrutta appieno lo stacco del difensore Smalling.

Poi il solito refrain che vedrà l’Ajax tentare timidi attacchi e lo United ripartire velocemente senza però infierire contro la squadra avversaria. Non si lesinano attimi di nervosismo come l'intervento indiscriminato di Mata su De Ligt che costa un'amonizione allo spagnolo.Solita girandola di sostituzioni e poche emozioni da una parte e dall'altra, solo il tiro nemmeno tanto potente di Van de Beek da fuori area che fa il solletico a Sergio Romero.

Poi ci prova anche Sanchez, sempre dalla distanza ma anche lì il "miglior secondo portiere al mondo" sembra non patire.E si conclude così, José Mourinho incarta letteralmente Peter Bosz annullando le aspirazioni di ribalta olandesi. La storia è fatta. Il Manchester United è campione e porta a casa la sua prima Europa League! José Mourinho centra il suo primo trofeo continentale con lo United e va ad infoltire il suo ricco palmares con la prima Europa League della sua carriera

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto