Il derby della Mole regala emozioni a tutti i tifosi, italiani e non. Bianconeri e granata sono pronti a seguire la partita insieme a tutti gli altri appassionati di calcio, pronti a scambiarsi simpatici sfottò o meritati complimenti. Juventus-torino di oggi, 6 maggio, è una delle partite più importanti di questo campionato, non come scontro diretto, ma soprattutto per i padroni di casa.

Pubblicità
Pubblicità

La Juventus infatti ha bisogno dei 3 punti che, sperando in un passo falso della Roma in casa del Milan, le permetterebbero di mettere matematicamente le mani sul sesto scudetto consecutivo. Per i granata l'importanza è minore, visto che non sono più in corsa per un posto in Europa League. Ad ogni modo, in una stracittadina, aldilà delle motivazioni di classifica, conta vincere per tutti. Il derby della Mole di stasera vedrà di fronte due rose completamente diverse, ma unite dalla stessa grinta.

Juventus-Torino: tutto pronto per il derby di oggi, 6 maggio.
Juventus-Torino: tutto pronto per il derby di oggi, 6 maggio.

La Juventus non vuole assolutamente deludere i suoi tifosi, mentre il Torino vorrebbe vincere per riaccendere l'entusiasmo tra i suoi sostenitori. Infatti i granata, dopo aver perso l'obiettivo Europa League, proveranno almeno a togliersi la soddisfazione di battere i bianconeri.

Juventus-Torino: come arrivano le squadre al match

C'è fermento in città per la grande rivalità che corre tra i due club. Il derby della Mole potrebbe risultare decisivo per la vittoria dello scudetto con 3 giornate d'anticipo da parte della Juventus; il Torino invece punterà a vincere per l'orgoglio.

Pubblicità

Juventus: Dopo la vittoria di mercoledì 3 maggio in Champions League ai danni del Monaco, i bianconeri tornano in campo. Allegri sa bene che si tratta di una gara che può valere un campionato, così come ne è consapevole tutto l'ambiente bianconero. Stasera, dunque, sarà fondamentale vincere per allungare ulteriormente sulla Roma e mettere le mani una volta per tutte sul sesto scudetto di fila. I campioni d'Italia rischiano di arrivare un po' stanchi a questa sfida dopo la trasferta nel Principato di Monaco.

Tuttavia la formazione di Allegri sa che, qualora dovesse conquistare il campionato con largo anticipo, ci si potrebbe rilassare almeno in Serie A, per puntare tutto su Champions League e Coppa Italia. Allegri potrebbe ricorrere al turnover contro il Toro, anche per preparare al meglio la squadra in vista del ritorno della semifinale di Champions.

Torino: Sinisa Mihajlovic dovrebbe puntare sulla formazione migliore. Il clima è piuttosto teso, con l'ambiente granata che chiede ai suoi giocatori una vittoria nel derby che manca ormai da diversi anni. A Torino la stracittadina è già iniziata: si attende solo il fischio d'inizio del match di stasera.

Pubblicità

I granata vogliono vendicare la sconfitta nel girone di andata, puntando soprattutto sul reparto offensivo e sull'ottima stagione del bomber Belotti.

Dove vedere Juventus-Torino

Si prevede record d'incassi allo Juventus Stadium. Tutti coloro che non potranno essere allo stadio, potranno seguire il match in Tv se abbonati a Sky o Mediaset Premium. Entrambe le piattaforme mettono a disposizione anche la diretta streaming su Sky Go e Premium Play, visibile da PC, smartphone e tablet.

Pubblicità

Le probabili formazioni

I due tecnici sembrano ormai aver fatto le loro scelte di formazione, pronti a schierare le rispettive squadre con tutte le intenzioni di vincere questo match importante. Ecco le probabili formazioni.

Juventus: In porta potrebbe esserci Neto al posto di Buffon. In difesa, sulle fasce dovrebbero giocare Asamoah a sinistra e Lichtsteiner a destra. I centrali dovrebbero essere Bonucci e Benatia. Sulla mediana è previsto l'impiego di Khedira e Pjanic, mentre sulla trequarti dovrebbero giostrare Cuadrado, Dybala e Mandžukić. In attacco, confermato il bomber Higuain.

Torino: Stesso modulo ma rose completamente diverse. Davanti al portiere Hart dovrebbero giocare Zappacosta, Moretti, Rossettini e Barreca. Centrocampo difensivo composto da Acquah e Baselli, mentre i trequartisti dovrebbero essere Iago Falque, Ljajic e Boyè, che avranno il compito di fornire assist vincenti per il cannoniere Belotti.

Leggi tutto