Il mercato dell'estate 2017, in Italia, passerà alla storia per l'avvento delle nuove proprietà cinesi che, su entrambe le sponde di Milano, si pongono l'obiettivo di riportare in alto le due milanesi. Dopo aver, infatti, fatto la storia del calcio italiano entrambe le compagini hanno segnato il passo e si sono trovate a lasciare strada a Roma e Napoli che, ormai sistematicamente, le hanno scavalcate nelle "gerarchie" nazionali. Il nuovo corso asiatico sfrutterà la propria forza economica per rendere nuovamente competitive le storiche interpreti del calcio meneghino.

Calciomercato Inter: due sogni

Suning ha scelto Luciano Spalletti per la rinascita.

Un'opzione preferita tra tante altre non casualmente. Dopo gli errori dello scorso anno c'era voglia di presentarsi ai nastri di partenza con un tecnico che avesse già dimostrato qualcosa ad alto livello, in grado di far giocare bene le squadre e, soprattutto, abile nel gestire le pressioni nei suoi confronti ed in quelli della squadra. Roma, si sa, è un banco di prova a cui pochi resistono, a maggior ragione se c'è da fare i conti con un Totti a fine carriera e che tutti vorrebbero in campo sempre e comunque. A Milano non avrà di questi problemi e per il momento l'attenzione è focalizzata sul calciomercato. Si proverà a tenere Perisic, ma nel frattempo si sondano piste che possano aumentare il tasso qualitativo dell'organico.

Il tecnico di Certaldo avrebbe grande piacere a ritrovare due centrocampisti con cui è andato calcisticamente "a nozze" nella capitale: Strootman e Nainggolan. Il primo sarebbe l'ideale da affiancare a Gagliardini nel 4-2-3-1, l'altro rappresenterebbe l'elemento ideale per giocare dietro la punta grazie alla sua qualità al tiro, la capacità di inserimento e anche per la caparbietà nell'aggredire i portatori di palla avversari in una fase di non possesso che potrebbe, così, portare il pressing alto come ogni allenatore sogna per le proprie squadre.

Mercato Inter: le alternative

La Roma non sembra comunque intenzionata. a cederli molto facilmente o comunque lo farebbe solo se dovesse ritenere la pena di farlo. Ad esempio per l'olandese, dopo il recente prolungamento di contratto fino al 2022, appare difficile che possano bastare meno di quaranta milioni, cifra che rischierebbe di lievitare per il belga.

Consapevole delle difficoltà la società nerazzurra avrebbe individuato tre nomi che potrebbero non farli rimpiangere. SI tratta di Tolisso (Lione), N’Zonzi (Siviglia) e Krychowiak (Psg).