La presentazione di Luciano Spalletti ha di fatto aperto la stagione 2017-2018 in casa della società nerazzurra. Sarà realmente un anno cruciale per il sodalizio meneghino che, dopo tanti anni di delusione, vuole quantomeno avvicinare il vertice e gettare le basi per le vittorie degli anni futuri. Questo sarà un anno che potrà essere considerato "relativamente" senza pressioni, dato che non sarà chiesto di vincere ad ogni costo ed il tutto potrebbe rappresentare un vantaggio non da poco.

L'obiettivo è alzare almeno un trofeo prima che finisca il primo mandato dell'allenatore toscano, oggi certificato da un accordo contrattuale che lo legherà al club milanese per il prossimo biennio, con la possibilità di estensione del contratto fino all'anno 2020.

Spalletti non vuole lasciare nulla al caso e, a fronte di una rivoluzione annunciata, proverà a recuperare alcuni calciatori che sembrano esser fuori dai piani. Esuberi, la cui unica funzione era diventata quella di rappresentare una zavorra per il bilancio.

Calciomercato Inter: salta una tra le cessioni?

Secondo quanto rivela Tuttomercatoweb l'allenatore avrebbe intenzione di portare in ritiro Santon. L'ex "bimbo prodigio" del calcio italiano sembra, ormai da anni, aver smarrito il profilo da grande talento che lo aveva portato ad essere considerato uno dei migliori talenti del calcio italiano. Spalletti ha intenzione di parlare col giocatore per fargli capire che lui crede che quelle qualità che si intravedevano possano ancora essere tirate fuori e lo inviterà a restare con la squadra fino alla fine del ritiro.

Una sorta di banco di prova che potrebbe portarlo a guadagnarsi un posto nell'Inter della prossima stagione, ricacciando, per adesso, indietro l'offensiva di tanti club di Premier League che sarebbero disposti ad acquistarlo. Santon ha il valore aggiunto di conoscere l'ambiente Inter meglio di tanti altri e con tanti calciatori che arriveranno potrà rappresentare un punto di riferimento non indifferente.

E non va dimenticata la sua capacità di giocare su entrambi i lati della difesa.

Mercato Inter: terzino destro? Ce l'hai in casa

Spalletti, come ormai appare facile inutire, non ha voglia di cambiare tutto e tutti. Dove esiste qualcosa che possa essere valorizzata punta a trattenerla o se possibile a rilanciarla. Si parla tanto di calciatori che possano occupare la corsia destra di difesa, ma pare che almeno inizialmente possa crescere l'intenzione di puntare su Danilo D'Ambrosio come titolare.

Il precampionato aiuterà l'allenatore a fare le proprie valutazioni sul calciatore italiano e solo dopo si deciderà se è il caso di intervenire con degli investimenti in quel reparto.