La stagione, per la Lazio, è finita nel peggiore dei modi, con tre sconfitte di seguito - Fiorentina e Crotone in campionato più la finale di Coppa Italia persa a Roma con la Juventus - e l'ombra dei difficili rinnovi contrattuali di tre big come Stefan De Vrij, Lucas Biglia e Keita Balde Diao. Mentre per Biglia sembrava quasi fatta - a sentire sia società che calciatore - e il rinnovo era praticamente scontato fino a qualche giornata dalla fine del campionato, le situazioni degli altri due già sembravano più complicate all'origine. Adesso, però, a vacanze iniziate, si è continuato a rovinare il rapporto tra società, calciatori e procuratori, con il risultato che la situazione di Biglia si è ribaltata, mentre De Vrij e Keita non sembrano intenzionati a rinnovare.

Calciomercato Lazio, Biglia a un passo dal Milan

Lucas Biglia, da due anni capitano dei biancocelesti, ha deciso, contrariamente a quanto annunciato fino a qualche giornata prima del termine del campionato, di "guardarsi intorno" considerando offerte diverse da quella di rinnovo alla Lazio e avvicinandosi sempre più al Milan, con il quale le visite mediche dovrebbero addirittura essere già state fissate immediatamente dopo il suo ritorno dagli impegni con la nazionale argentina.

Anche De Vrij e Keita si allontanano dalla Lazio

Stefan De Vrij ha, invece in queste ore rifiutato l'ennesima proposta della società di appartenenza, ribadendo la volontà (peraltro sempre manifestata) di allontanarsi dal club romano, mentre su Keita Balde Diao, sebbene si parli di un interesse importante della Juventus, ancora non è stata pronunciata la parola fine e c'è una flebile speranza di rinnovo, anche se pare più probabile che il talento senegalese possa giocare un'ultima stagione alla Lazio, terminare il suo contratto ed andare via a parametro zero il prossimo anno.

Il futuro del club biancoceleste dopo i tre probabili addii

Per queste ragioni la società capitolina si trova a dover fronteggiare pesanti possibili assenze per la stagione 2017/2018, cercando dei sostituti per tre colonne della squadra. Vengono accostati alla Lazio moltissimi nomi, ma il presidente Lotito e il direttore sportivo Tare sanno che non sarà semplice sostituire i tre calciatori con giocatori di livello altrettanto alto, per garantire a Inzaghi una rosa competitiva in grado di partecipare alle tre competizioni previste per il prossimo anno, vale a dire campionato, Europa League e Coppa Italia.

Per adesso si attende di sapere qualcosa di ufficiale in merito a queste tre spinose situazioni, che forse andavano risolte prima di arrivare a questo punto, e poi si deciderà il da farsi in merito.