La telenovela riguardante Donnarumma è destinata a continuare ancora per molto tempo. Dopo l'annuncio dei giorni scorsi di Fassone, oggi è uscito allo scoperto Mino Raiola. L'agente italo-olandese ha convocato nella sua casa a Montecarlo, nella mattinata di domenica, le più importanti emittenti televisive italiane, dando loro appuntamento per le 17 del pomeriggio stesso. Le parole sono state registrate e poi mostrate in contemporanea da Sky Sport, Premium Sport e la Rai nella tarda serata.

Pubblicità
Pubblicità

Ecco cos'ha detto sulla vicenda e qual è stata la risposta immediata di Fassone.

Raiola: 'Donnarumma e la sua famiglia sono stati minacciati'

Hanno quasi del clamoroso alcune parole riferite da Raiola. Secondo quanto riferito dall'agente, il Milan avrebbe minacciato Donnarumma alla tribuna tutta la prossima stagione. La famiglia del giovane portiere sarebbe stata addirittura minacciata di morte. Mino ha definito il comportamento dei rossoneri nei confronti di Gigio come un "mobbing", per via del pressing continuo della dirigenza sul rinnovo.

Il giocatore non si è sentito protetto dalla società in seguito alle contestazioni dei tifosi. "Non c’erano i presupposti per un’intesa. Avevamo chiesto tempo e discrezione per lasciare Gigio sereno", così Raiola commenta la trattativa che ha portato all'addio del suo assistito al Milan. L'agente ritiene che i rossoneri non abbiano lasciato tempo e sopratutto serenità per la decisione di Gigio. La stampa è stata aggiornata su tutto e la diffusione delle notizie ha portato Donnarumma a una scelta affrettata. Inoltre, dichiara Mino, l'estremo portiere è rimasto deluso dal non supporto della società.

Pubblicità

Raiola contro Mirabelli: 'È colpa tua!'

"Mirabelli è stato un esponente che ha condotto questo e quindi si prenderà le sue responsabilità", le parole di Raiola contro Massimo Mirabelli. Proprio tra i due andò in scena l'incontro con Donnarumma qualche giorno fa a Montecarlo, probabilmente quello che portò alla rottura definitiva.

Risposta di Fassone a Raiola: 'Nessuna minaccia a Donnarumma, per la società è incedibile'

Poco dopo la diffusione delle parole di Raiola è uscito allo scoperto anche Fassone al corriere.

L'AD rossonero ha negato qualsiasi tipo di minaccia nei confronti di Donnarumma e ha ribadito l'incedibilità del classe '99. Poi è stata confermata la ricerca sul mercato di un nuovo portiere, sarà poi Montella a decidere chi impiegare. Ma siamo così sicuri che Gigio sarà nella rosa del Milan anche la prossima stagione? Nelle prossime settimane sono attesi gli assalti del Real Madrid e della Juventus, al momento gli unici club pronti a fare follie per il portiere della Nazionale Under.21.

Pubblicità

Leggi tutto