''Certi amori non finiscono, fanno giri immensi e poi ritornano''. Parole pronunciate dal grande Antonello Venditti in uno dei suoi capolavori musicali. Chissà che questa strofa non possa raccontare anche la storia di Gianluca Lapadula e Genoa, vicini più che mai a un accordo per il trasferimento in rossoblu.

Ferita ancora aperta per il trasferimento sfumato

Il presidente Preziosi ha imparato la lezione e questa volta non si sbilancia, la ferita dello scorso anno è ancora aperta.

Pubblicità
Pubblicità

Il 'joker' è convinto che con Lapadula in attacco la squadra di Juric potrà volare verso l'alto. Il centravanti del Milan è lusingato dalla stima del Genoa e in un certo senso si sente in debito col presidente rossoblu per l'operazione saltata all'ultimo secondo nella scorsa sessione estiva del mercato.

Storia vecchia, comunque. Si, perché il Genoa adesso è pronto a presentare un'offerta definitiva a Fassone e Mirabelli per concludere l'operazione.

Pubblicità

L'eventuale arrivo di Gianluca Lapadula non escluderebbe necessariamente l'acquisto di Maxi Lopez dal Torino. Anche perché il reparto offensivo del Grifone vedrà parecchi cambiamenti durante il mercato, mentre la vicenda Simeone è ancora bloccata. La Fiorentina e il Torino si stanno contendendo l'argentino, che potrà partire una volta formalizzato l'acquisto di Lapadula.

Preziosi apre alla cessione: "Se troviamo il sostituto può partire''

Il Genoa è pronto a incassare e nel contempo mettere a disposizione di Juric giocatori di rilievo.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Genoa

Tornando a Giovanni Simeone, il presidente Preziosi ha fatto chiarezza a margine dell'audizione in commissione Antimafia che lo ha visto tra i protagonisti: "Se riusciamo a rimpiazzare Simeone lo lasciamo andare, altrimenti resta con noi. Non ci sono solo la Fiorentina e il Torino a volerlo, tutto però dipende da noi. Se non troviamo un rimpiazzo all'altezza non faremo nessuna operazione".

Nei confronti del presidente del Genoa, intanto, continua la contestazione da parte della tifoseria organizzata.

In città, circolano nei vari quartieri, striscioni di protesta e l'impressione è che si prosegua a oltranza. Sul fronte della cessione della società o più realisticamente di una parte delle quote del Genoa, non ci sono novità rilevanti. Almeno per il momento.

Se vuoi restare aggiornato sul calciomercato del Genoa e ricevere gratuitamente nuovi contenuti da leggere clicca il tasto in alto 'Segui'.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto