Cristian Bucchi è il nuovo allenatore del Sassuolo. Ad annunciarlo è la stessa società emiliana. La conferenza stampa di presentazione è prevista oggi, a mezzogiorno, al Modena Golf e country club di Colombaro. Presentazione alla città e ai tifosi in programma alle ore 21, nel piazzale Roverella. Il tecnico neroverde ha allenato, fino a poche settimane fa, il Perugia. Con il club umbro ha concluso il campionato al quarto posto: nei play off i perugini sono stati eliminati dal Benevento.

Pubblicità
Pubblicità

Ha guidato anche Maceratese, Torres, Gubbio e Pescara. Notevole l'esperienza da giocatore, ruolo attaccante: Pescara, Napoli, Cesena, Ascoli, Bologna, Siena, Modena, Ancona, Cagliari, Catania, Perugia, Settempeda e Sambenedettese. Bucchi ha giocato tre volte con la maglia della Nazionale under 21, mettendo a segno una rete. Esaltante l'esperienza con il Modena, nella stagione 2005-2006, 41 presenze e 29 gol, capocannoniere in Serie B Importante anche quella vissuta un anno prima con l'Ascoli, 41 presenze, 17 volte in gol.

Pubblicità

Il palmares: un campionato vinto con la casacca del Vicenza, 1999-2000, dalla B alla A; un altro con il Settempeda, 1996-97, primo nella Promozione marchigiana.

La pesante eredità di Eusebio Di Francesco

Bucchi, 40 anni, romano, raccoglie un'eredità pesante, quella di Eusebio Di Francesco, che con la squadra sassolese ha ottenuto risultati straordinari negli ultimi cinque anni, non solo nel massimo campionato italiano, anche a livello internazionale: spiccano il sesto posto in Serie A nel 2016 e la partecipazione alla fase a gironi di Europa League, nella stagione 2016-17.

Oggi Di Francesco è l'allenatore della Roma.

La prossima Serie A: prima giornata il 20 agosto

Il Sassuolo si presenterà ai nastri di partenza del prossimo campionato di Serie A con l'obiettivo di conseguire altri risultati di prestigio, potendo contare su un'intelaiatura di squadra già ben collaudata. Un Sassuolo in grado di competere con tutti. La nuova Serie A prenderà il via il 20 agosto e si concluderà il 20 maggio.

Juventus, Roma, Napoli, Milan e Inter pronte a giocarsi lo scudetto. Ambiziose anche Fiorentina e Lazio. Completano il quadro Atalanta, Bologna, Cagliari, Chievo, Crotone, Hellas Verona, Sampdoria, Udinese e le neopromosse Spal, Hellas Verona e Benevento. Un campionato che si preannuncia estremamente interessante non solo sul piano tecnico, anche su quello squisitamente agonistico.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto