L’Inter comincia a muoversi in maniera concreta sul mercato in vista della sessione estiva, che vedrà la rosa completamente rivoluzionata, soprattutto alla luce della stagione disastrosa appena conclusa, che ha portato la squadra ad essere eliminata dalla fase a gironi di Europa League, ad essere eliminata ai quarti di finale contro la Lazio in Coppa Italia, in una gara che tra l’altro si giocava ad eliminazione diretta in casa a San Siro, ed a classificarsi al settimo posto in campionato, restando fuori da ogni competizione europea per la prossima stagione.

Il reparto che subirà maggiori modifiche è quello difensivo, alla luce delle tante pecche mostrate in questa stagione e, anche, alla luce delle tante cessioni che lo vedranno coivolto. Potrebbero essere perfino due, infatti, i difensori centrali ad essere ceduti: il primo è il difensore colombiano Jeison Murillo, cercato dallo Zenit San Pietroburgo, fortemente richiesto da Roberto Mancini, e da alcuni club della Liga spagnola e della Premier League; l’altro centrale che sembra certo della partenza, è il cileno Gary Medel (che nasce comunque come centrocampista centrale). Il giocatore, infatti, non rientra nei piani del tecnico nerazzurro, Luciano Spalletti, che ha comunicato le sue intenzioni all'entourage del calciatore.

Per Medel sono pervenute in sede ben tre offerte, una di queste è del Boca Juniors, come riportato qualche giorno fa.

Per questo motivo in entrata potrebbero esserci almeno due centrali di difesa: il primo obiettivo è il difensore tedesco della Roma, Antonio Rudiger, ma la trattativa appare complessa e non si concluderà nel giro di qualche giorno.

Dal Brasile, però, arrivano voci secondo cui i nerazzurri avrebbero chiuso il primo colpo e che esso riguarderebbe il centrocampo. Stiamo parlando del brasiliano del Santos, Thiago Maia. Stando a quanto riportato da Globo Esporte, l’Inter avrebbe bruciato la concorrenza offrendo al club brasiliano quattordici milioni di euro per accaparrarsi le prestazione del classe 1997, cercato fortemente anche dal Chelsea, e laureatosi medaglia d’oro alle Olimpiadi della scorsa estate con la nazionale brasiliana.

Il giocatore è in grado di giocare davanti alla difesa ma, in caso di emergenza, può adattarsi anche a fare il difensore centrale, quindi nella rosa potrebbe prendere il posto proprio di quel Medel, messo nella lista dei partenti dal tecnico, Luciano Spalletti. Thiago Maia sarebbe il primo colpo alla Sabatini, un giocatore non conosciutissimo ma che la scorsa estate, come detto, aveva attirato le attenzioni del Chelsea di Conte.