Il bomber portoghese,Cristiano Ronaldo, è nelle ultime ore al centro di diversi dibattiti in Spagna. L'attaccante del Real Madrid è stato denunciato per aver commesso quattro reati fiscali e di non aver pagato all'agenzia dell'entrate 14,7 milioni di euro tra il 2011 e il 2014.

Cristiano Ronaldo nei guai, non è la prima accusa!

La stella dei Blancos avrebbe approfittato di un'azienda creata nel 2010, ai fini di nascondere il proprio reddito generato in Spagna per i diritti di immagine, consapevole di compiere una violazione dei propri obblighi fiscali in terra spagnola.

Pubblicità
Pubblicità

La notizia è stata riportata dall'Ansa che ha raccolto l'indiscrezione di El Mundo. Poco prima di questo guaio, il giocatore fresco vincitore della Champions League, era stato accusato dall'agenzia Football Leaks, dalla cui indagine è emerso che CR7 avrebbe dirottato verso le Isole Vergini pagamenti pubblicitari per oltre 150 milioni di euro. Nel mese di aprile l'inchiesta internazionale ha fatto venire a galla un'accusa molto pesante, smentita dall'entourage del giocatore.

Pubblicità

Nel 2009 Cristiano avrebbe commesso una presunta violenza sessuale ai danni di una donna, contro la sua volontà. La ragazza sarebbe poi stata pagata per fare silenzio e chiudere la vicenda in tribunale.

Evasione fiscale nel calcio, non solo Cristiano Ronaldo. I precedenti

Cristiano Ronaldo non è il primo ad essere accusato di evasione fiscale. Sono ancora in corso le indagini riguardanti Leo Messi, storico concorrente di CR7 per l'assegnazione del pallone d'oro.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Tasse Cristiano Ronaldo

La "pulce" argentina è stata accusata di aver defraudato tra il 2007 e il 2009 4,1 milioni di euro al fisco spagnolo. Il Barcellona si è dichiarato all'oscuro di questa situazione e Lionel, assieme al padre, è stato condannato a 21 mesi di carcere per frode fiscale. Nessuno dei due finirà dietro le sbarre, in quanto la pena è inferiore ai due anni e che padre e figlio non hanno mai avuto precedenti penali.

Se vogliamo fare un altro esempio, possiamo prendere in considerazione Diego Armando Maradona. Il giocatore considerato più forte nella storia del calcio, ha avuto diversi problemi con il fisco italiano durante il suo soggiorno in Italia, quando militava tra le fila del Napoli negli anni '80. Alla fine tra l'Agenzia delle Entrate e Maradona è stato trovato un accordo risolutivo.

Cristiano Ronaldo nei prossimi giorni sarà chiamato a dare spiegazioni sull'accusa, come finirà?.

Pubblicità

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto