Non è più una semplice suggestione ma una certezza: Bonucci vuole andare via da Torino probabilmente direzione Milano rossonera. Troppi i malumori e i rancori tra Leo, Allegri e la società bianconera che starebbe trovando una soluzione senza ostacolare la volontà del giocatore, seguendo la linea guida di Marotta che dall'inizio del mercato ha sempre sottolineato la voglia di non trattenere giocaotori contro la loro voglia. Ora le parti si incontreranno a breve per trovare un'accordo che accontenti tutti.

L'agente:' Lavoro per una partenza di Leo'

Non si nasconde più Alessandro Lucci, procuratore di Bonucci, che ieri sera ha sottolineato la voglia di lasciare la Juventus da parte del suo assistito. Troppi problemi dovuti a rapporti difficili soprattutto con Max Allegri e voglia di cambiare aria: tanti i contatti con top club Europei, su tutti Manchester city e Barcellona ma mai una vera e propria trattativa avviata. Ora Mirabelli e Fassone non intendono perdere tempo e pianificano l'assalto al fortissimo centrale ex Bari che sembrerebbe ben contento di non lasciare l'Italia.

I costi dell'operazione

Le eventuali cifre dell'affare non sono ancora chiarissime. Quel che è certo è che per far muovere Bonucci da Torino si parte da una valutazione non inferiore ai 40 milioni e un ingaggio da top player per il ragazzo.

Possibile l'inserimento di Mattia De Sciglio come contropartita, valutato circa 6/7 milioni dai rossoneri che allegerirebbero in questo modo l'esborso economico. La forbice tra richiesta e offerta non è incolmabile anzi, tra le due squadre ballerebbero 5 milioni con la Juve che vorrebbe De Sciglio più 35 milioni e il Milan che non supera i 30 più il terzino italiano.

Altrimenti, è possibile un'operazione simile a quelle viste ultimamente per Douglas Costa e James Rodriguez, con un prestito oneroso e il dirittto di riscatto fissato al prossimo anno in modo da non soffocare il bilancio rossonero già colmo da questa folle sessione di mercato.

Bonucci-Juve: addio al veleno

Con il passare delle ore aumentano le possibilità di vedere Leo in rossonero.

La Juventus non ha intenzione di fare muro e il primo ad essere felice di un eventuale partenza di Bonucci è proprio il tecnico bianconero Max Allegri. L'agente Alessandro Lucci lavora in modo frenetico e, qualora non trovasse un accordo con il Milan, sarebbe pronto ad intavolare trattative con altri top club Europei purchè Bonucci il prossimo anno non vesta la maglia della Juventus. Il Milan comunque sembra sempre più vicino: con il passare delle ore le notizie che trapelano portano a pensare che il matrimonio con i rossoneri si farà. Si chiuderà un rapporto logoro e pieno di rancori tra la Juve e Bonucci, dopo anni in cui Leo è stato uno dei simboli dellla storia recente bianconera,si starebbe preparando ad un clamoroso tradimento con una delle storiche rivali della squadra campione d'Italia. Sete di vendetta ? vedremo.