Il Calciomercato dell'Inter prende ufficialmente il volo e, nel giorno in cui si svolgeranno le visite mediche di Borja Valero, i nerazzurri chiudono per un altro rinforzo in difesa, anche se probabilmente non sarà l'ultimo innesto in quella zona del campo: si tratta di Alessandro Bastoni, difensore classe 1999 di proprietà dell'Atalanta. Il direttore sportivo Piero Ausilio, infatti, aveva bloccato il ragazzo nel momento in cui si era concretizzato l'affare Gagliardini anche grazie ai buoni rapporti con la famiglia Percassi, proprietaria del club bergamasco.

Calciomercato Inter: Bastoni è il colpo del futuro

Alessandro Bastoni, dunque, sarà un nuovo calciatore dell'Inter: un classe 1999 chiamato già al test di maturità. Un passaggio dal nerazzurro dell'Atalanta a quello del club allenato da Luciano Spalletti. Quest'ultimo avrà il compito di valorizzare il giovane difensore e di portarlo definitivamente e stabilmente in prima squadra, ma solamente dal prossimo anno. Già, perché il ragazzo resterà a Bergamo per almeno un'altra stagione per avere maggiori possibilità di crescita e di fare esperienza alla corte di Gian Piero Gasperini. Un calciatore che potrebbe arrivare subito dalla Premier League, invece, è il difensore del Chelsea Andreas Christensen, per il quale i nerazzurri potrebbero offrire ben 30 milioni di euro.

Calciomercato Inter: tanti giovani alla corte di Luciano Spalletti

Alessandro Bastoni, nella scorsa stagione ha esordito in Serie A e ha collezionato tre presenze, è già nel giro delle Nazionali giovanili ed è da molti indicato come il nuovo Caldara, anche se da molti addetti ai lavori è addirittura etichettato come ancora più forte in prospettiva del difensore di proprietà dell'Atalanta.

Dopo Odgaard, Pellegri, Zaniolo, Salcedo e Cecchin, dunque, l'Inter mette al sicuro un altro grande nome per il futuro. Alessandro Bastoni sarà in futuro il perno centrale dei nerazzurri? Sarà il tempo a dircelo. Intanto Sabatini e Ausilio lavorano per regalare almeno altri 4-5 colpi a Luciano Spalletti, rinforzi che dovranno essere di alto livello per tornare a rivedere un'Inter di nuovo grande e in grado di competere per i primi quattro posti che varranno la Champions League.

Per rimanere sempre aggiornati sulle ultime notizie di calciomercato o sul mondo del calcio in generale è possibile cliccare sul tasto "SEGUI" presente in alto accanto al nome dell'autore di questo articolo.