Il mese di giugno, lo ricorderanno in tanti, è stato caratterizzato dalla costante necessità di mettersi in regola con i parametri disposti dal Fair Play Finanziario, un regolamento interno attraverso cui l'Uefa impone ai club di restare entro certi limiti tra entrate ed uscite. A lungo è sembrato che il club nerazzurro avesse la necessità di cedere un pezzo pregiato per ripianare la situazione, in attesa dei grandi investimenti che sarebbero dovuti arrivare dal primo luglio in poi. La società, invece, è riuscita a mettere a posto la situazione accontentando Luciano Spalletti che aveva chiesto che venisse confermato Perisic, calciatore con la cui cessione si sarebbero potuti ottenere anche sessanta milioni di euro.

Tra i club che, al tempo, sembravano avere grande interesse sul calciatore pareva esserci il Paris Saint Germain, sebbene poi si rivelò il Manchester United la squadra che in maniera più insistente aveva chiesto informazioni sul croato.

Asse con Parigi mancato

Proprio con il club parigino ad un certo punto sembrava potesse crearsi un asse che avrebbe coinvolto tanti giocatori in scambi di mercato che però, fino al momento, sono rimasti solo nell'ambito del "fantamercato". I transalpini, nel frattempo, hanno condotto una campagna acquisti caratterizzata dal colpo Neymar e ora devono fare i conti con la necessità di vendere dei calciatori per rientrare, stavolta tocca a loro, nei parametri che sono regolamentati dal Fair Play Finanziario.

I sacrificati

Le centinaia di milioni di euro spesi in questa sessione di calciomercato dovranno necessariamente essere ammortizzati attraverso quattro cessioni importanti. Matuidi, Ben Arfa, Krychowia sarebbero tre in lista di sbarco, in particolare il primo viaggia a vele spiegate verso la Juventus ed il terzo è stato un obiettivo, ormai tramontato, del club nerazzurro.

Chi, invece, potrebbe riscuotere l'interesse dell'Inter è un altro calciatore che sarebbe atteso da uno spazio assai esiguo al Parco dei Principi e risponde al nome del terzino destro Serge Aurier, profilo già monitorato dagli uomini mercato nerazzurri. La necessità di cedere potrebbe assicurare uno sconto sula valutazione del calciatore o una formula comunque vantaggiosa sotto il profilo economico per il club acquirente, in questo caso la squadra nerazzurra.

Ed attenzione anche all'esterno d'attacco Lucas, che non sta trovando spazio. Anche lui potrebbe diventare un obiettivo , perchè stavolta il Fair Play Finanziario rischia di essere un alleato.