Fair play finanziario aggirato, missione compiuta per il PSG. La rivelazione davvero sorprendente arriva oggi dalle pagine della Gazzetta dello Sport che, secondo alcune testimonianze internazionali, avrebbe scoperto il modo in cui il club francese riuscirà ad aggirare le regole per acquistare Neymar. Come è ben noto, il fair play finanziario non consente di acquistare un giocatore spendendo più di ciò che si guadagna, e l'operazione da oltre mezzo miliardo di euro per il fuoriclasse del Barcellona avrebbe costretto i francesi a vendere tanti altri giocatori per non incorrere in sanzioni. Ma stavolta è stato trovato l'escamotage per aggirare le regole: ecco come faranno.

Neymar al PSG grazie alla clausola rescissoria

La Liga spagnola ha nel regolamento l'obbligo di inserire una clausola rescissoria nel contratto di tutti i calciatori. L'ultima, fatta firmare a Neymar, era di 222 milioni di euro, cifra che il presidente del Barça era convinto nessuno potesse pagare. Ma non aveva fatto i conti con lo strapotere dei petroldollari qatarioti. Secondo alcune rivelazioni di stampa infatti, sarà lo stesso Neymar a pagarsi la clausola rescissoria.

In questi giorni il calciatore è atteso a Dubai per firmare un contratto pubblicitario. Nel 2022 in Qatar si terranno i Mondiali di calcio, e la stella del Brasile è stato scelto dallo sponsor principale del torneo, la Qatar Sports Investments (che guardacaso appartiene allo sceicco del PSG Nasser Al-Khelaifi) come testimonial.

Per questo suo ruolo di "uomo copertina", Neymar percepirà la bellezza di 300 milioni di euro. Una cifra enorme, ma in realtà fittizia. Nelle tasche del calciatore finiranno "solo" 78 milioni di euro: con i restanti 222 auto-acquisterà il suo stesso cartellino dal Barcellona, pagando la clausola rescissoria.

A quel punto, una volta in possesso del suo cartellino sarà come un qualsiasi giocatore svincolato che può accasarsi dove vuole, e sarà così libero di firmare per il PSG, ironia della sorte, a parametro zero. In questo caso i parigini non avranno necessità di far quadrare i conti per il fair play finanziario perché dal loro bilancio non sarà uscito un solo euro per 'O Ney.

Ad ulteriore conferma dell'operazione, la Gazzetta di oggi suggerisce anche che il PSG si è già rivolto al Liverpool per tentare di acquistare Coutinho, uno dei giocatori "richiesti" da Neymar. Avrebbe già offerto 100 milioni di euro, ma il Liverpool, forse perché già in trattativa proprio con il Barcellona, per adesso ha rifiutato l'offerta. Staremo a vedere se questo scenario si concretizzerà. Certamente se dovesse accadere, la UEFA sarà chiamata ad intervenire per porre un freno a questo fenomeno che potrebbe ripetersi in futuro.

Segui la nostra pagina Facebook!