L'Inter e Geoffrey Kondogbia sono ai ferri corti. Oggi il centrocampista francese per far intendere la sua volontà di essere ceduto, ha deciso di non presentarsi agli allenamenti. I nerazzurri non ci stanno e hanno deciso di prendere provvedimenti con una linea dura. Intanto la dirigenza ha anche fissato il prezzo del suo cartellino.

Inter e Kondogbia sono ai ferri corti, ma il prezzo non scende

La rottura tra Inter e Geoffrey Kondogbia era già trapelata nei giorni scorsi, con il centrocampista ex Monaco che ha manifestato tutte le sue intenzioni di abbandonare la maglia nerazzurra.

Ricordiamo che il francese è arrivato due anni fa per quasi 40 milioni di euro, cifra che non è mai stata valorizzata sul campo, con delle prestazioni altalenanti. I colleghi della Gazzetta dello Sport fanno il punto della situazione: i rapporti tra l'Inter e Geoffrey Kondogbia sono sempre più tesi e oggi a quanto pare il francese non si è presentato sul campo per svolgere il consueto allenamento.

Nelle prossime ore il club meneghino cercherà di capire il motivo di questa assenza, e molto probabilmente si sceglierà una linea dura e punire il centrocampista con una multa. Ma intanto una prima decisione importante è stata presa: il giocatore non partirà per Lecce, dove la squadra di Luciano Spalletti si scontrerà in amichevole contro il Real Betis, match che andrà a chiudere le amichevoli estive.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Inter

Sul francese classe 1993 è forte l'interesse del Valencia, ma la dirigenza nerazzurra ha già informato il club spagnolo che, non rinuncerà al centrocampista pagato 40 milioni di euro a meno di 25 milioni, che sarebbe la prima offerta presentata e rispedita al mittente.

Il Valencia tenta il doppio colpo

Nei giorni scorsi il fratello e agente di Kondogbia ha avuto un contatto con la dirigenza nerazzurra nelle sede di Corso Vittorio Emanuele, per cercare di ammorbidire la posizione di Walter Sabatini e Piero Ausilio che non intendono scendere al di sotto di 30 (max 25) milioni di euro.

Ora è avvenuto il gesto forte del francese che vuole a tutti i costi l'addio per ritagliarsi un posto da protagonista nel Valencia. Intanto Luciano Spalletti ha già deciso di non convocarlo per l'amichevole di domani sera contro il Betis Siviglia. Inter e Geoffrey Kondogbia sono ormai ai ferri corti, aspetto che potrebbe favorire il Valencia per limare il costo del cartellino. Dopo Murillo, il club spagnolo è pronto ad affondare il colpo per il calciatore francese.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto