In una lunga intervista concessa al quotidiano britannico The Guardian, l’amministratore delegato del Milan Marco Fassone ha parlato del presente e del futuro della squadra rossonera.

"Champions League, casa naturale del Milan"

Fassone ha sottolineato che il suo è il club più internazionale d’Italia e ha spiegato che essere costantemente in Champions League nel prossimo futuro è l’obiettivo minimo che si è posto la proprietà cinese del Milan.

In attesa l'amministratore delegato rossonero ha sottolineato l'importanza di poter giocare quest'anno l'Europa League, facendo capire che è uno degli obiettivi principali per questa stagione. Marco Fassone ha affrontato il tema del prestito concesso dal fondo Elliot per l’acquisizione del club e ha spiegato che è già operativa la strategia per rimborsare i finanziatori. Il dirigente rossonero ha riconosciuto che il tasso di interesse da pagare è alto e ha provato a spiegare cosa dovesse accadere nell’ottobre del prossimo anno nel caso in cui l’attuale proprietà non riuscisse a restituire il prestito.

“Il nuovo proprietario sarebbe Elliot” ha affermato l’amministratore delegato del Milan sottolineando comunque che sarebbe il peggiore degli scenari nel caso in cui tutte le strategie elaborate da Mr. Li non avessero prodotto i risultati attesi. Fassone non ha drammatizzato il caso in cui dovesse avvenire un cambio nella proprietà dei rossoneri, poiché il Fondo Elliot acquisterà per 300 milioni un asset che vale molto di più potendo inoltre fare business, pur sempre il fine istituzionale del fondo stesso.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Milan Champions League

"Strategie gestionali per ogni eventualità"

Fassone ha spiegato all’intervistatore del The Guardian che esiste una strategia gestionale anche nel caso in cui la squadra non dovesse qualificarsi in Champions League in questa stagione affermando che, in questo caso, sarebbe probabile la vendita di qualche top player della rosa rossonera. Fassone ha assicurato che Li Yonghong ed Han Li hanno messo in conto la possibilità che le perdite del club per i prossimi anni siano superiori alle attese e hanno già aumentato il capitale e sono pronti a farlo ogni volta che ciò fosse necessario perché il loro scopo è far tornare grande il club investendo tutti i soldi necessari a centrare questo prestigioso traguardo.

Infine Fassone ha parlato del calciomercato estivo e ha spiegato che è stata una decisione della società comprare un gran numero di calciatori sottolineando che è fondamentale che i nuovi si integrino nel più breve tempo possibile.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto