Ora è ufficiale: Joao Cancelo è un nuovo giocatore dell'Inter. Il laterale destro portoghese arriva a Milano secondo la formula del prestito con diritto di riscatto a favore dei nerazzurri, in uno scambio di prestiti che coinvolge l'ultimo proprietario della maglia numero 7 di cui parleremo nelle righe sottostanti: Geoffrey Kondogbia.

Calciomercato: il terzino Joao Cancelo è un nuovo giocatore dell'Inter

Joao Cancelo è una scommessa che potrà rilevarsi un grande acquisto da parte del duo Ausilio-Sabatini. L'affare non sembra presentare futuri risvolti negativi in casa Inter.

Nel caso in cui entrambi i giocatori dovessero fare una grande annata e garantirsi il riscatto da parte delle rispettive società, l'Inter si ritroverebbe in casa uno dei migliori laterali europei emergenti per la cifra di 6/7 milioni più quelli derivanti dal riscatto del cartellino di Kondogbia, un giocatore che ha certamente deluso in questi due anni in Italia (il riscatto del portoghese è infatti fissato a 32\33 milioni, quello del francese a 26/27).

Nel caso in cui invece i due giocatori non dovessero essere riscattati dalle società, Cancelo e Kondogbia farebbero semplicemente il percorso inverso, senza che l'Inter debba versare un esborso economico, avendo inoltre il ruolo già coperto sia da D'Ambrosio sia da Candreva.

Già, sia D'Ambrosio sia Candreva. Questo perché Joao Cancelo propriamente è sia terzino sia esterno offensivo - o se preferite, non è entrambi i ruoli -. In possesso di grande esplosività e di un piede destro dai grandi mezzi tecnici, può infatti ricoprire sia il ruolo di terzino destro, con una fase difensiva che dovrebbe essere ulteriormente affinata, sia il ruolo di esterno offensivo, dove riuscirebbe a garantire sia imprevedibilità sia una discreta copertura; ideale anche come laterale a tutta fascia in una difesa a tre, vedremo come sarà impiegato da Spalletti insieme all'altro nuovo terzino nerazzurro Dalbert, che ricoprirà invece la fascia sinistra.

Cancelo sceglie di giocare con la maglia numero 7

Il numero sette è stato vestito da vari calciatori passati dove nell'Inter non hanno lasciato molto il segno: Sergio Conceiçao, Andy Van Der Meyde, Luis Figo, Ricardo Quaresma, Giampaolo Pazzini, Philippe Coutinho, Ezequiel Schelotto, Ishak Belfodil, Pablo Daniel Osvaldo, Geoffrey Kondogbia.

Ed ora Joao Cancelo.

Già, il numero sette è un numero che non ha portato grande fortuna agli ultimi giocatori che hanno deciso di indossare i colori nerazzurri, come si può vedere dai nomi elencati. A partire da Geoffrey Kondogbia, che ha senza mezzi termini fallito la sua esperienza nerazzurra anche per via delle enormi aspettative con cui è arrivato dal Monaco, e andando a ritroso, quasi tutti gli ultimi dieci possessori della "sette" non sono riusciti ad esplodere in maglia nerazzurra: Conceiçao, Schelotto, Pazzini, Quaresma, Belfodil, Osvaldo e l'ormai tanto rimpianto Coutinho, esploso con la maglia del Liverpool e ora cercato dal Barcellona.

Le eccezioni sono due: Andy Van Der Meyde, che è comunque riuscito a imprimere un buon ricordo nei tifosi nerazzurri, in anni poco felici, e Luìs Figo, Pallone d'Oro nel 2000, vincitore di quattro scudetti in maglia nerazzurra e considerato uno dei più grandi calciatori portoghesi di sempre.

Portoghese, proprio come Joao Cancelo: chissà che l'ultimo arrivato in casa Inter non riesca a ricalcare le sue orme.

Segui la pagina Inter
Segui
Segui la pagina Calciomercato
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!