Nonostante da più parti si parli di una Juventus molto interessata a rinforzare il centrocampo, stando a quanto filtra in ambienti ben informati uno dei nomi che da tempo era nella lista dei desideri del club di Corso Galileo Ferraris sembra esser finito in secondo piano. Il calciatore che era finito nei radar della Juventus è improvvisamente finito in secondo piano non di certo per le prestazioni sportive, che continuano ad essere di primissimo livello, quanto per le richieste del proprietario del cartellino, le cui richieste sono davvero incredibilmente alte e forse non del tutto in linea col mercato (nonostante le qualità indiscutibili del ragazzo), non trattandosi di un top player affermato.

I bianconeri sono alla ricerca di un leader a cui affidare le chiavi della linea mediana del campo, e sembravano aver individuato nel calciatore serbo dal passaporto spagnolo, attualmente in forza alla Lazio, Sergej Milinkovic-Savic, il profilo ideale sul quale puntare; la situazione, però, si è improvvisamente complicata ed il motivo è presto detto.

Trattativa saltata per causa di Lotito o volontà di Marotta?

Il leader di centrocampo della squadra guidata da Simone Inzaghi, Sergej Milinkovic-Savic, è uno dei calciatori più desiderati del panorama calcistico nazionale e non soltanto. Sul ragazzo si registra il forte interesse di Inter e Juventus su tutte, ma con ogni probabilità, qualora il calciatore dovesse lasciare la squadra capitolina, lo farebbe per un'altra squadra italiana.

Non è una questione di volontà del calciatore, ma tutto dipende dalla decisione del presidente della Lazio, Claudio Lotito, che consapevole di avere in squadra un calciatore di altissimo livello, non ha certamente intenzione di cederlo ad una rivale, tanto meno di svenderlo. Consapevole del possibile affare, il numero uno dei capitolini ha fissato il prezzo del cartellino del serbo, e da quanto filtra da ambienti ben informati, a fronte della richiesta, la Juventus è pronta a fare marcia indietro e rinunciare così al mediano.

Non si tratterebbe quindi di una questione tecnica ma puramente economica; la dirigenza bianconera non ha assolutamente la volontà di spendere la cifra folle pretesa da Lotito. I bianconeri sono disposti ad offrire fino a 50 milioni di euro per assicurarsi le prestazioni del ragazzo, ma la Lazio ne pretende oltre 100 milioni e conta di venderlo all'estero.

Il discorso tra bianconeri e biancocelesti risulta quindi chiuso, alla Juventus il ragazzo piace, ma non a queste condizioni.