L'Inter interrompe a Bologna la serie di quattro vittorie consecutive centrate in avvio di campionato e si prende un pareggio che rappresenta pur sempre un risultato positivo. Allo stesso tempo i nerazzurri iniziano ad avere contezza dei propri limiti, uno strumento in più per lavorare al meglio e superare i propri limiti. Già a Crotone, sebbene fosse arrivata la vittoria, si era avuta la sensazione che la squadra di Spalletti non si muova ancora come un'orchestra perfetta, ma che anzi diversi ingranaggi siano ancora da migliorare.

In certi casi, però, c'è da fare i conti con innegabili lacune strutturali.

Inter: la mancanza e la soluzione

L'Inter gioca abitualmente con il 4-2-3-1. Si tratta di un modulo che Spalletti privilegia da oltre un decennio, un sistema di gioco che, fino al momento, ha valorizzato le doti di Perisic, ma che in altri casi ha fatto emergere delle mancanze. Nel 4-2-3-1 Joao Mario sta giocando come faceva Nainggolan alla Roma e l'esperimento fino a ora non ha convinto, non solo per la negativa prova di Bologna. Alcune indiscrezioni rivelano che presto Suning e Zhang potrebbero regalare alla formazione nerazzurra un rinforzo in famiglia: Alex Teixeira dello Jiangsu a gennaio potrebbe risultare essere un calciatore in uscita, poiché rischierebbe di trovare poco spazio e di dover fare i conti con i problemi relativi agli slot per gli stranieri previsti in Cina.

Si tratterebbe di un giocatore importante che attualmente gioca per l'altro club che fa capo alla holding che controlla l'Inter, la cui gestione sportiva è di competenza sempre di Walter Sabatini,attuale coordinatore sportivo delle due società. Lo Jiangsu dopo aver rischiato la retrocessione ha intrapreso una strada che presto lo porterà in una situazione di classifica tranquilla ed il fatto che sia praticamente fuori da tutte le competizioni internazionali, aiuterebe l'Inter ad ottenere il calciatore essendo i nerazzurri potenzialmente in corsa per un posto in Champions a gennaio.

Teixeira sarebbe un calciatore più dinamico di Joao Mario, molto più abile nell'inserirsi e forse più funzionale al gioco di Spalletti.

Inter: notizie dalla Cina

La società nerazzurra, inoltre, attende fiduciosa buone news dalla Cina poiché in molti si augurano che il governo cinese sblocchi la possibilità di investire alle società che controllano le società sportive all'estero.

Poter contare sulla forza economica di Suning nel prossimo mercato estivo rappresenterebbe un'importantissimo punto di partenza.