Il Calciomercato di questa sessione estiva ha saputo riservare tante sorprese, tra spese folli, raggiri al fair play finanziario e i classici 'tradimenti d'estate'. Le società italiane non sono state a guardare e hanno operato sia per quanto riguarda gli arrivi che per quanto riguarda le cessioni. Vediamo nel dettaglio come si sono mosse Inter, Juventus, Milan, Roma e Napoli. Ecco le pagelle.

Inter: voto 8. Non è stata un'estate da folli colpi, per quanto riguarda gli acquisti effettivi il voto sarebbe stato un 7.5. Ma l'acquisto di sostanza è stato fatto per la panchina.

Già dalle prime uscite stagionali abbiamo visto un gioco e un ordine tattico preciso da parte della compagine milanese, cosa che mancava nelle ultime stagioni. Spalletti sarà il top player dell'Inter di quest'anno. Per quanto concerne il resto, sono stati puntellati i vari reparti con acquisti mirati come l'ottimo difensore Skriniar che va a formare con Miranda un'ottima coppia difensiva, sono state rifatte le fasce con gli acquisti di Cancelo e Dalbert, è stata aggiunta qualità a un centrocampo che ne aveva bisogno con il duo viola Borja Valero e Vecino e come ciliegina sulla torta nell'ultimo giorno di mercato è arrivato Karamoh, una punta che mancava visto il poco affollamento nel reparto avanzato.

La società si è comportata da big, essendo riuscita a trattenere due top come Perisic e Candreva che per tutto il mercato estivo sono stati richiamati da sirene inglesi. Nota dolente invece nei mancati acquisto di Pellegri, Salcedo e Schick che avrebbero posto le basi per il futuro.

Juventus: voto 7,5. Non ha brillato la società bianconera come ci si aspettava.

Sono stati sostituiti Bonucci e Dani Alves con Howedes e De Sciglio, e valuteremo a campionato in corso se è stato un affare. Ottimi gli acquisti di Douglas Costa e Bernardeschi che possono sicuramente dare qualcosa in più a una Juve che sulle fasce punterà tantissimo. Così come è stato molto buono l'acquisto del portiere polacco ex Roma Szczesny come dopo-Buffon.

Matuidi andrà a rimpolpare un reparto che risente della mancanza numerica di giocatori che possano far rifiatare Khedira e Pjanic. Negativa la riconferma di Benatia e Cuadrado per cifre elevatissime, in quanto i due giocatori sembrano essere finiti ai margini del progetto di Allegri.

Milan: voto 8. Che dire? E' stata acquistata una formazione titolare intera. 11 gli acquisti del duo Fassone & Mirabelli. Il pacchetto difensivo è diventato di primo livello con gli acquisti di Rodriguez, Conti, Bonucci e Musacchio (non dimentichiamo che tra questi c'è anche il nazionale azzurro Romagnoli). Il centrocampo ha acquistato sostanza e qualità con gli acquisti di Kessiè, Calhanoglu e Biglia. Per l'attacco, visti i nomi che giravano da giugno ci si aspettava qualcosa in più, ma i tifosi rossoneri non possono ritenersi insoddisfatti dagli acquisti di Kalinic e André Silva.

Magistrali le cessioni di Niang e Bacca. Se fossero riusciti a piazzare tutti gli esuberi e ad acquistare un'ala e un centrocampista che dia la possibilità a Kessiè di rifiatare il mercato sarebbe stato quasi perfetto.

Roma: voto 6,5. Le cessioni sono state particolarmente dolorose, sono stati fatti partire pezzi da 90 come Rudiger, Szczesny, Paredes e Salah (senza dimenticare il ritiro di Totti). In entrata sono state fatte buone operazioni per il futuro. Karsdrop, Pellegrini, Under, Defrel e Schick su tutti siamo sicuri che faranno benissimo nella nostra serie. Una ciliegina sulla torta rispolverare il buon Kolarov che è una certezza per la fascia sinistra. Speriamo che Monchi ci abbia preso anche stavolta...

Napoli: s.v. L'immobilismo della società campana è del tutto comprensibile, la rosa è a posto così. Quest'anno è una delle favorite per la vittoria del campionato e questo è anche merito della compattezza del gruppo che è stato creato negli anni. Nessun pezzo pregiato è stato ceduto e questo è l'importante. Tirate le somme sul mercato delle 5 big, vediamo chi la spunterà. Chi è per voi la favorita?