E' terminata la sessione estiva di calciomercato senza grandissimi colpi di scena nell'ultima giornata, a parte il trasferimento di Davide Zappacosta dal Torino al Chelsea per venticinque milioni di euro.

Una delle squadre che ha deluso maggiormente le aspettative rispetto a quanto circolava nei primi giorni di luglio, è stata sicuramente l'Inter. I nerazzurri hanno chiuso il 31 agosto l'acquisto dell'esterno francese, Yann Karamoh, arrivato in prestito biennale dal Caen con obbligo di riscatto fissato a otto milioni di euro.

E' stato il sesto acquisto di una campagna che ha visto arrivare a Milano il centrale slovacco, Milan Skriniar, dalla Sampdoria per venticinque milioni di euro, il terzino sinistro brasiliano, Dalbert Henrique, dal Nizza per venti milioni di euro più sei di bonus, il terzino destro portoghese, Joao Cancelo, dal Valencia in prestito con diritto di riscatto fissato a trentacinque milioni di euro e i due centrocampisti giunti dalla Fiorentina, Borja Valero e Matìas Vecino, arrivati rispettivamente per cinque e venticinque milioni di euro.

La formazione degli obiettivi sfumati

Troppo poco in una campagna acquisti che ha visto nomi roboanti accostati al club nerazzurro, tanto da poterci fare una formazione con riserve. Si potrebbe partire dall'allenatore, dove inizialmente si parlava del possibile approdo di Antonio Conte, anche se in questo caso l'arrivo di Luciano Spalletti è stato più che positivo.

In porta si parte dal portiere dell'Atletico Madrid, Oblak, che si vociferava potesse sostituire Samir Handanovic qualora questo fosse stato ceduto.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Inter

In difesa sulla destra c'è il terzino brasiliano Danilo, passato poi dal Real Madrid al Manchester City e come riserva Serge Aurier, passato dal Psg al Tottenham ufficialmente nell'ultimo giorno di mercato, al centro la coppia composta da Kostas Manolas e Antonio Rudiger, i due centrali della Roma che sembravano tanto vicini all'Inter tanto che circolavano montaggi con i due giocatori con la maglia nerazzurra (come riserve ci sono Shkodran Mustafi ed Eliaquim Mangala), sulla sinistra troviamo Emerson Palmieri, anche se non bisogna dimenticare Ricardo Rodriguez, passato poi al Milan ma che da febbraio ad aprile sembrava già un giocatore dell'Inter.

A centrocampo la coppia composta dal francese Tolisso, passato al Bayern Monaco, ed Arturo Vidal, con i tedeschi che hanno resistito all'assalto dei nerazzurri, arrivati ad offrire fino a cinquanta milioni di euro. Come riserve si impongono Luiz Gustavo e Krychowiach.

Nei tre dietro la punta il trio composto da Federico Bernardeschi, Radja Nainggolan ed Angel Di Maria, accostati con grande frequenza al club milanese.

Come riserve di questi tre ci sono Emre Mor, Julian Draxler ed Anthony Martial.

In attacco due i nomi: Patrick Schick e Keita Balde, sfumati tutti e due nel corso di questa settimana, essendosi accasatosi rispettivamente alla Roma e al Monaco.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto